35 a gennaio e altrettante a febbraio, 52 a marzo, 43 ad aprile

Sono 165 le sanzioni effettuate dall’inizio dell’anno a Lugo per abbandono di rifiuti, grazie all’utilizzo delle fototrappole mobili. Per contrastare questo fenomeno il Comune di Lugo si è infatti dotato di dispositivi mobili posizionati nelle locali aree ecologiche, in cui spesso avvengono gli abbandoni al di fuori degli appositi cassonetti.

Nei primi quattro mesi dell’anno sono state appunto 165 le sanzioni effettuate dalla Polizia Locale della Bassa Romagna, così suddivise: 35 a gennaio e altrettante a febbraio, 52 a marzo, 43 ad aprile.

“Non possiamo accettare comportamenti incivili come l’abbandono dei rifiuti – commentano gli assessori all’Ambiente Maria Pia Galletti e alla Polizia Municipale Veronica Valmori -; comportamenti di pochi che ledono il diritto di tutti di vivere in una città pulita. Proprio per questo i controlli con le fototrappole mobili proseguiranno, ma più delle sanzioni pensiamo sia fondamentale per tutti i cittadini comprendere che contare su una città pulita significa avere un territorio in cui si vive meglio. Per questo è importante che le normali regole di decoro urbano siano rispettate da tutti.