Gianni Fabbri (foto di repertorio)

In primo grado erano stati condannati rispettivamente a 4 e 2 anni.

Dopo il processo di primo grado che si era concluso con una condanna di 4 anni per Gianni Fabbri per il fallimento del Ravenna Calcio (avvenuto nel 2012) e 2 anni invece per il figlio Flavio e per l’ex presidente Antonio Ciriello, nella giornata di ieri, 1 giugno 2021, tutti e tre gli imputati sono stati assolti dalla corte d’appello di Bologna perché “il fatto non sussiste”.

A darne notizia i quotidiani in edicola oggi.