Anche nel 2021 Cervia e le sue località ritirano la Bandiera verde

Anche nel 2021 Cervia e le sue località ritirano la Bandiera verde 2021.

Quali i requisiti per le spiagge a misura di baby-bagnanti? Devono essere spiagge con spazi fra gli ombrelloni e acqua bassa, presenza di attività ludiche, servizi dedicati ai bambini e alle famiglie presenza di locali di relax, svago e divertimento per i genitori. La chiave di lettura è che è in vacanza l’intera famiglia stia bene.

Un riconoscimento che è diventato europeo e che assegnato da 2.753 pediatri italiani e stranieri che con 14 anni di ricerca alle spalle scelgono le località che oggi stringono in mano la bandiera verde. “Il loro ruolo è determinante – precisa il pediatra Farnetani, ideatore dell’iniziativa – perché per l’assegnazione della bandiera verde tutto dipende dai medici che esprimono un parere professionale”. Infatti per ottenere il vessillo non ci sono autocandidature. L’elenco delle spiagge, che è stato presentato a congressi medici internazionali e pubblicato anche in riviste scientifiche internazionali in lingua inglese, è l’unica mappa pediatrica per la balneazione e la fruizione del mare da parte dei bambini esistente al mondo. Per la qualità delle acque e la possibilità di balneazione i riferimenti sono le strutture istituzionali e pubbliche. Per l’Italia le ordinanze dei sindaci e le rilevazioni delle Arpa regionali, che sono le strutture preposte a tali controlli.

Per quanto riguarda la Romagna si delinea un’area che può essere battezzata la ‘riviera dei bambini’ (insieme ad Abruzzo, Marche) che si caratterizza per la maggior densità di bandiere verdi in rapporto alla lunghezza delle coste. In questo litorale, le caratteristiche e i servizi per i bambini risultano quattro volte più concentrati rispetto alla media italiana.

 “Le spiagge di Cervia possono essere chiamate “le spiagge dei bambini” – ha dichiarato il presidente della Cooperativa bagnini Fabio Ceccaroni –. La sabbia è fine, l’acqua è bassa e i fondali digradano dolcemente. Ognuno dei 200 stabilimenti balneari è attrezzato per andare incontro a ogni esigenza del piccolo e del genitore, dall’animazione ai giochi, dalla nursery al baby sitting. Basti poi pensare al nostro servizio di salvataggio che è tra i migliori in Italia. Inoltre il trattamento che viene riservato ai clienti più piccoli è completo perché si affianca a un occhio di riguardo rivolto alla famiglia nella sua interezza”.