(foto di repertorio)
(Foto di repertorio)

I ladri sono fuggiti, ma gli agenti hanno recuperato il furgone e le biciclette rubate in un negozio all’interno dell’autodromo di Imola

Nella notte di domenica 5 giugno, verso le ore 3.50, la sala operativa del Commissariato di P.S. di Faenza è stata informata di un furto commesso presso il negozio di biciclette “Bike Passion”, all’interno dell’autodromo di Imola, e che un furgone bianco, di cui è stata comunicata la targa, era stato notato nei pressi di quell’esercizio al momento del furto. Il passaggio del suddetto furgone era stato poi registrato alle ore 3.45 al varco posto a Castelbolognese, all’altezza del supermercato Conad, in direzione Faenza.

La volante si è quindi portata sulla via Emilia con l’intento di intercettare il veicolo, ma senza esito. Gli operatori di volante hanno avviato una costante ricerca nella zona segnalata e, alle ore 5 circa, hanno intercettato il furgone segnalato mentre stava uscendo da un parcheggio posto tra le vie Corgin e Deruta.

Il furgone ha tentato la fuga ma la volante, evitando più volte di essere speronata dal mezzo, si è lanciata all’inseguimento nelle vie della zona industriale. Alla fine il furgone ha imboccato una strada chiusa e i due occupanti sono scesi repentinamente dal furgone fuggendo in una macchia verde, facendo perdere le proprie tracce.

All’interno del furgone abbandonato, poi risultato rubato all’interno dell’autodromo di Imola poco prima della commissione del furto al negozio di biciclette, il personale ha rinvenuto attrezzi da lavoro e da cantiere e 11 biciclette del valore complessivo di circa 60.000 euro.

Il furgone è stato sottoposto a rilievi da parte della polizia scientifica e poi restituito al proprietario. Nella mattinata di ieri il titolare del negozio Bike Passion, ha formalizzato la denuncia di furto e in quel contesto, gli sono state restituite le bici rubate.