L’episodio è avvenuto nella serata di ieri in un bar di Lido di Classe

I Carabinieri della Compagnia di Cervia – Milano Marittima hanno arrestato una donna per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale, lesioni personali e danneggiamento.

In particolare i Militari dell’aliquota radiomobile, nella serata di ieri, sono interventi in un bar a Lido di Classe dove una donna, in forte stato di agitazione psico-fisica, stava creando disturbo. Sul posto è intervenuto anche il personale sanitario del servizio 118 al fine di assistere la quarantenne.

Quest’ultima però ha rifiutato qualsiasi cura colpendo al volto il medico del 118. Inoltre si è scagliata contro i Carabinieri oltraggiandoli e cercando di colpirli, danneggiando nell’occasione alcune suppellettili. La donna è stata bloccata ed arrestata immediatamente.

L’indagata ha trascorso l’intera notte in camera di sicurezza presso la caserma dei carabinieri di Milano Marittima. Stamattina è stata accompagnata presso il Tribunale di Ravenna ove si è tenuta l’udienza per i fatti accaduti il giorno prima. All’esito il giudice ravennate ha convalidato l’arresto, condannando la stessa a un anno e 6 mesi di reclusione.

Inoltre, nei confronti della donna, residente in Campania, è stato notificato il divieto di ritorno nel comune di Ravenna e Cervia per tre anni.