Il vicesindaco all’incontro organizzato dalla società Canottieri e dalla Croce rossa di Ravenna nel bacino della Standiana

In occasione dell’incontro organizzato dalla società Canottieri al bacino di canottaggio della Standiana

“In occasione dell’incontro organizzato dalla società Canottieri, con supporto dalla Croce rossa di Ravenna, al bacino di canottaggio della Standiana per rendere omaggio ai sanitari ravennati – afferma Eugenio Fusignani, vicesindaco – mi è gradito e doveroso ringraziare i medici e le associazioni di volontariato sanitario per l’importante e gravoso impegno profuso nel fronteggiare la pandemia da covid-19 e nella gestione della campagna vaccinale. E’ stato particolarmente bello condividere questa giornata di solidarietà con i medici del nostro territorio che, come quelli di tutta Italia, si sono impegnati su quello che è stato un vero e proprio fronte alla lotta a un virus sconosciuto. Non posso che unirmi al coro di tutti coloro che celebrano l’abnegazione, lo spirito di sacrificio e la sfida del rischio dei nostri medici italiani, candidati ufficialmente al premio Nobel per la Pace 2021, per essere stati i primi ad affrontare il virus, si può dire “a mani nude”, aprendo la strada dell’esperienza e dell’esempio a tutta la sanità europea. Il virus è sotto un maggiore controllo, ma non è sconfitto, per non vanificare il loro sacrificio, è necessario che nessuno abbassi la guardia e si continuino ad usare le semplici precauzioni che ci vengono ancora richieste. Tuttavia abbiamo sufficienti motivi per questa giornata di ritrovo e di festa”.