Anche l’acquirente rischia la denuncia per ricettazione, gli agenti raccomandano di rivolgersi sempre a rivenditori autorizzati e qualificati

La Polizia Locale di Ravenna, nel corso del pomeriggio di ieri, durante una delle numerose attività di presidio della zona stazione, svolte sovente anche in abiti civili, ha sorpreso due uomini a contrattare, al prezzo di € 80,00, una bici, rubata il giorno prima, nuova, del valore di € 1.000.

Identificato immediatamente l’acquirente, dopo una estenuante fuga, il personale operante è riuscito a bloccare anche il ladro-venditore e a sottoporre a sequestro il denaro appena incassato.

Immediati accertamenti hanno consentito inoltre di risalire al proprietario, felice di tornare in possesso del suo prezioso velocipede. Prezioso, come sempre, il contributo delle immagini dei tanti sistemi di video sorveglianza dislocati sul territorio.

All’incauto acquirente – giustificatosi dicendo di non sapere che stesse acquistando una bici rubata – la Polizia Locale non ha naturalmente creduto e potrebbe ora dover rispondere del delitto di ricettazione.

La Polizia Locale raccomanda ai consumatori di rivolgersi sempre a rivenditori autorizzati e qualificati.