(shutterstock.com)

Il via libera del Cts nel tardo pomeriggio di ieri, anche se nei luoghi a rischio assembramento resterà l’obbligo

Come riportato dai principali quotidiani nazionali, nel tardo pomeriggio di ieri, lunedì 21 giugno, è arrivato il via libera del Cts allo stop alle mascherine all’aperto già dal prossimo 28 giugno.

Secondo gli esperti del Comitato Tecnico Scientifico, nell’attuale scenario epidemiologico con tutte le regioni in zona bianca a partire dal 28 giugno, ci sono le condizioni per superare l’obbligatorietà dell’uso delle mascherine all’aperto, “salvo – si legge in una nota – i contesti in cui si creino le condizioni per un assembramento (es: mercati, fiere, code, ecc.…)”.

Rimane l’invito a mantenere il distanziamento e l’obbligo di utilizzare la mascherina dovrebbe rimanere valido nei luoghi a rischio assembramento.

Con un post su Facebook, il ministro della Salute Roberto Speranza annuncia: “Dal 28 giugno superiamo l’obbligo di indossare le mascherine all’aperto in zona bianca, ma sempre nel rispetto delle indicazioni precauzionali stabilite dal Cts”.