La due giorni di studio si è conclusa con il saluto del Prefetto Caterino, dell’assessore alla Sicurezza Fusignani e del Comandante Giacomini

Nella splendida cornice di palazzo Rasponi delle Teste, con il saluto di S.E. il Prefetto di Ravenna Enrico Caterino, dell’assessore alla Sicurezza del Comune di Ravenna Eugenio Fusignani e del Comandante della Polizia Locale, Andrea Giacomini; in data 1 luglio si è aperto il convegno articolato in due giornate di studio, organizzate da ANVU e Polizia Locale Ravenna, avente come tema “ Il controllo sull’autotrasporto nazionale e internazionale”.

Agenti ed Ufficiali delle Polizie Locali di molti comuni italiani, personale dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza hanno affrontato con i relatori i temi focali del controllo su strada in materia di autotrasporto nazionale ed internazionale.

Al termine della parte teorica che ha abbracciato tutto il complesso quadro normativo di riferimento sia nazionale che europeo, le sessioni di lavoro sono successivamente proseguite su strada in un’area della SS309 dir, ove i temi affrontati in aula sono stati riportati alla pratica del vero e proprio controllo “sul campo”.

Il servizio è stato svolto con l’ausilio di un mezzo posto a disposizione del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibile – Direzione Generale Territoriale per il Nord Est alla presenza dell’Ingegnere Attilio Bottino tra i massimi esperti della materia a livello nazionale e  con altre due unità mobili appositamente predisposte dalla PL di Ravenna recanti a bordo specifiche attrezzature informatiche dedicate all’analisi dei dati estrapolati dai cronotachigrafi digitali dei mezzi oggetto del controllo. I partecipanti hanno così potuto concretamente verificare sul campo le corrette procedure da adottare e quali sono i controlli da effettuare sui mezzi.

In particolare l’attenzione si è posta sul controllo di motrici e semirimorchi stranieri, comunitari e non, per i quali la normativa prevede rigide regole in merito alle autorizzazioni necessarie per esercitare tale attività. Licenze comunitarie/bilaterali/CEMT/CMR di cui i conducenti e le ditte che operano in ambito internazionale devono essere obbligatoriamente dotati in modo da consentire agli organi di controllo di verificare la cosiddetta filiera del trasporto al fine di tutelare il mercato e gli operatori del settore nei confronti della concorrenza, spesso sleale, messa in atto da operatori che svolgono attività irregolari anche all’interno dei nostri confini nazionali.

Presente nell’area predisposta per il controllo sulla Statale 309 dir, oltre ai dirigenti nazionali ANVU nella persona della Presidente dottoressa Silvana Paci, anche la dottoressa Patrizia Lazzari, Comandante della Polizia Locale di Gaggio Montano (BO), considerata una delle massime esperte di controlli sull’ autotrasporto nazionale ed internazionale che il nostro territorio può vantare, la quale con chiarezza e competenza professionale ha supervisionato i numerosi controlli effettuati durante le due giornate.

Nel corso della sessione didattica su strada sono stati controllati n.12 complessi veicolari provenienti da diversi paesi europei ed extra ue quali ad esempio:

Grecia, Serbia, Montenegro, Portogallo, Polonia, Ucraina, Romania, Lettonia, Lituania.

Accertate anche alcune violazioni alla normativa europea del settore ed al Codice della Strada.

Tutti i componenti delle varie FF.OO. partecipanti hanno manifestato interesse e massimo gradimento per l’attività di formazione così proficuamente espletata auspicando altre occasioni di confronto e crescita professionale.