L’uomo è stato fermato ieri nell’ambito dei controlli eseguiti dalla Squadra Cinofila delle Fiamme Gialle

Nella giornata di ieri, le Fiamme Gialle ravennati, nell’ambito del dispositivo di controllo del territorio cittadino per il contrasto dei traffici illeciti, con l’ausilio del cane antidroga BAC hanno individuato e arrestato un soggetto di origini senegalesi trovato in possesso di circa 100 grammi di hashish e 2 pasticche di MDMA (metamfetamina).

In particolare, i finanzieri della Squadra Cinofili della 1ª Compagnia di Ravenna, nel corso di controlli finalizzati alla repressione del traffico di sostanze stupefacenti, nei pressi della stazione ferroviaria, a seguito della inequivocabile segnalazione del cane antidroga, sottoponevano a perquisizione personale il soggetto fermato che deteneva all’interno del proprio marsupio e sotto la maglietta, un panetto di hashish e le pasticche di ecstasy.

Pertanto, i militari operanti procedevano immediatamente all’arresto del soggetto che veniva convalidato dall’Autorità Giudiziaria, che contestualmente disponeva il giudizio per direttissima, tenutosi questo pomeriggio, a seguito del quale è stato disposto per il soggetto l’obbligo di presentazione giornaliero alla PG, in attesa della prossima udienza.

Costante è l’impegno delle Fiamme Gialle nell’attività di controllo del territorio, anche al fine di reprimere lo spaccio di sostanze stupefacente, che costituisce il canale preferenziale di arricchimento della microcriminalità da strada.