Polizia locale (foto di repertorio)

Sabato sera il servizio congiunto di Polizia Locale di Ravenna e Carabinieri della Stazione di Savio: un locale di vendita di Kebab chiuso 5 giorni per il mancato utilizzo della mascherina

Nel corso della serata di sabato, la Polizia Locale di Ravenna (Ufficio Polizia commerciale e tutela del consumatore e Ufficio antiabusivismo commerciale), in collaborazione con i Carabinieri della Stazione di Savio, ha svolto un servizio straordinario finalizzato a reprimere la vendita ai minori di bevande alcoliche.

A carico di un minimarket di Lido di Savio, sono stati redatti 3 verbali amministrativi per violazione al Regolamento d’Igiene del Comune e 1 per violazione alla normativa sull’esposizione dei prezzi.

Ad un laboratorio per la preparazione e vendita di Kebab di Lido di Savio è stata applicata la normativa Covid-19 con chiusura dell’attività per 5 giorni; contestati inoltre 3 verbali per violazione del Regolamento d’Igiene e 1 verbale per violazione normativa in ordine alla manipolazione degli alimenti (nella specie, l’operatore manipolava gli alimenti in assenza di mascherina).

Nei confronti di un negozio di alimentari di Lido di Classe, gli operanti hanno contestato la vendita a un minore di bevande alcoliche.

Contestata infine ad un bar, molto densamente frequentato, l’effettuazione di intrattenimento musicale con dj-set in assenza di titolo abilitativo e di valutazione di impatto acustico, la mancata esposizione della licenza, dei prezzi e della tabella degli effetti dell’alcool sui consumatori.

Il servizio congiunto si è concluso alle ore 02:00 del 04.07.2021.

A quest’ultimo controllo, per la presenza stimata di circa 150 persone, è stato necessario ricorrere ai rinforzi mediante l’impiego di un equipaggio del Pronto Intervento della Polizia Locale e parte degli agenti in servizio a Milano Marittima nel progetto “Decimo Lido“.