(foto di repertorio)

Dopo la morte dell’operaio 63enne perde la vita anche un marittimo su una nave in rada

Ancora una tragedia sul lavoro a Ravenna, dopo la morte dell’operaio 63enne, dipendente di una ditta esterna, alla Marcegaglia.

Un altro infortunio mortale, su una nave in rada davanti al porto, ha coinvolto nel primo pomeriggio di ieri, giovedì 15 luglio, un marittimo egiziano di 44 anni. Secondo i primi riscontri, l’uomo era in sala macchine. La Capitaneria ha raccolto l’allarme, sul posto anche il 118 e la Medicina del Lavoro.