ADOTTA UN PROGETTO SOCIALE. “Adotta un progetto sociale, diventa un’azienda solidale”, cerimonia di ringraziamento.

Ieri la cerimonia di ringraziamento dell’amministrazione a imprese e singoli cittadini che hanno aderito alla decima edizione

 “Adotta un progetto sociale, diventa un’azienda solidale” è giunto alla decima edizione e, come di consueto, anche se posticipata dallo scorso dicembre, si è svolta la cerimonia di ringraziamento dell’Amministrazione a imprese e singoli cittadini che, con il loro contributo economico pur in un momento così difficile, hanno permesso di realizzare numerosi progetti presentati da associazioni della città. Le adozioni, proprio per l’impossibilità di organizzare eventi per raccogliere fondi e autofinanziarsi, hanno rappresentato una concreta possibilità per le associazioni di realizzare i tanti progetti rivolti ai cittadini del territorio e ai loro bisogni. “Adotta un progetto sociale, diventa un’azienda solidale”, ideato dal Comune di Ravenna, pur rappresentando solo una minima parte dello straordinario contributo economico che le aziende, autonomamente, hanno sempre riconosciuto alle associazioni del territorio, si è inserito nel contesto della responsabilità sociale di impresa e in 10 anni sono stati raccolti quasi 500mila euro che hanno permesso di finanziare tantissimi progetti il cui archivio è consultabile al link https://bit.ly/3hTVl1I

Alla cerimonia, svoltasi nel giardino della Rocca Brancaleone, erano presenti i rappresentanti degli operatori economici e i privati cittadini che hanno fatto le donazioni e chi le ha ricevute accolti dal sindaco Michele de Pascale e dagli assessori Massimo Cameliani, alle Attività produttive, e Gianandrea Baroncini, al Volontariato.

“La cerimonia di consegna degli attestati rappresenta sempre un momento di festa e di condivisione – ha affermato il sindaco –. L’impegno dell’Amministrazione comunale nel far incontrare le esigenze del mondo del volontariato con il mondo economico e imprenditoriale è ripagato dalla risposta concreta di chi dona a cui va il nostro sincero grazie. Così come grande riconoscenza è rivolta a coloro che, offrendo il proprio tempo libero, si mettono a disposizione di chi ha bisogno. È evidente come la responsabilità sociale è radicata sia a livello imprenditoriale che nell’associazionismo e per questo sono molto orgoglioso di rappresentare la nostra comunità. A maggior ragione proprio in questo particolare contesto storico legato alla pandemia che ha messo a dura prova la situazione economica di moltissime persone, aziende e associazioni. Per questo desidero esprimere la mia gratitudine a chi ha deciso comunque di adottare un progetto sociale dimostrando generosità e senso civico”.

 Quest’anno sono stati 21 i soggetti che hanno “adottato” un progetto, fra aziende, istituti di credito, commercianti e due privati cittadini. Questi operatori economici e non contribuiscono alla realizzazione (in parte o completamente) di 26 progetti proposti da altrettante associazioni, di cui alleghiamo elenco. 

Hanno contribuito in questa edizione:

  • Bcc
  • Sapir
  • Rosetti Manuele & C
  • Con.S.A.R
  • Ferrari Srl
  • Circolo Velico
  • Quality Test
  • Andrea Frontali (cittadino)
  • Anna Gioia Carbognin (cittadina)
  • Se.Fa
  • Acmar
  • Camst
  • Conad
  • Deco
  • Julian Fashionm
  • Raviplast Soc Coop.
  • Traghetti & Crociere Srl
  • Ikea
  • Tozzi Green
  • Ghetti Multiservice Srl
  • Bunge Spa

Le realtà che beneficiano dei contributi: 

  • A Testa Alta per la salute mentale
  • A.G.E.B.O. – Associazione di Volontariato “Il Mosaico-Amici dei bambini malati”
  • A.M.A. La Vita Odv e Collegamenti 3.0 Aps
  • Ail Associazione italiana contro le leucemie, linfomi e mieloma – Sezione di Ravenna
  • Aism – Associazione italiana sclerosi multipla – Sezione di Ravenna
  • Alice – Lotta all’ictus cerebrale
  • Anffas Onlus di Ravenna
  • Associazione Amici di Enzo Odv
  • Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici – Angsa Ravenna
  • Associazione Volontariato San Rocco di Ravenna
  • C.La.M.A. Ravenna Onlus
  • Casa Circondariale Ravenna
  • Centro Sportivo Italiano – Comitato di Ravenna
  • Cestha Centro sperimentale tutela degli habitat
  • Comitato Cittadino Antidroga
  • Cooperativa Sociale Il Faro
  • Enpa Sezione provinciale di Ravenna Onlus
  • Fondazione Nuovo Villaggio Del Fanciullo
  • Libere Donne – Casa delle Donne di Ravenna
  • Linea Rosa Odv
  • Marinando Ravenna
  • Oipa Organizzazione internazionale protezione animali Odv – Sezione di Ravenna
  • Parrocchia Santi Simone E Giuda – Oratorio centro giovanile salesiano Don Bosco
  • Ravenna Runners Club Asd
  • Sguardi in Camera Aps (in collaborazione con il Centro Sociale “La Quercia”)
  • Solidarietà Fattiva Odv

Consar, Bcc, Sapir, le tre aziende che sono presenti sin dalla prima edizione, è stato consegnato un riconoscimento speciale.

Ha partecipato alla cerimonia anche la Cooperativa Sociale la Pieve – Garden di Sant’Antonio, nelle scorse edizioni era fra le associazioni adottate e per ringraziare hanno voluto omaggiare i presenti di una pianta di Dipladenia. La Dipladenia, nel linguaggio dei fiori, rappresenta il superamento dei problemi e l’incitamento ad uscire da situazioni difficili. La pianta infatti ha la caratteristica di crescere rapidamente, arrampicarsi su qualsiasi materiale e resistere. Così, questo omaggio, è un augurio a riuscire, insieme, a superare qualsiasi problema e tornare più forti di prima.