Foto di repertorio

L’indagine dell’ambito del mondo del lavoro nel campo della ristorazione e dell’intrattenimento

Continuano i sequestri preventivi nell’ambito dell’inchiesta sulla Mib Service srl, società ravennate specializzata in consulenze nel campo della ristorazione e intrattenimento accusata di essersi arricchita ai danni dello Stato e dei lavoratori: secondo l’accusa, la Mib avrebbe siglato contratti con molte imprese di intrattenimento serale e di gestione di stabilimenti balneari promettendo a questi clienti risparmi sui costi del personale. Inoltre, come riportò l’inchiesta pubblicata su L’Espresso tempo fa, la Mib avrebbe fatto figurare i lavoratori come trasfertisti, così da far comparire nelle buste paga rimborsi evitando di versare i contributi su queste quote e danneggiando quindi il lavoratore stesso, oltre che lo Stato.

Leggi anche: