Appello per la ricerca una destinazione alternativa

Sono un circa un centinaio le famiglie che hanno fatto appello al Sindaco dopo essere state sfrattate dal campeggio, il Villaggio dei Pini, dove da anni, con contratto stagionale, alloggiavano ad ogni estate a Punta Marina. A causa di una ristrutturazione programmata, infatti, dovranno trovare un’altra sistemazione per il rimessaggio e la prossima stagione entro la fine di ottobre. Ma il loro rammarico è dato soprattutto da come la situazione è stata gestita: “veniamo qui da generazioni e siamo stati sfrattati con una telefonata”, è la denuncia resa pubblica sui giornali di sabato.

Alle istituzioni queste famiglie hanno chiesto un aiuto nella ricerca di una destinazione alternativa, anche perché molti, anche anziani, erano soliti lasciare i loro alloggi mobili in loco in vista della stagione successiva. Dalla direzione del camping, come si legge sempre sui giornali di sabato, spiegano di aver “proposto ai clienti stagionali tre soluzioni alternative”, ma il “poco preavviso” pare aver confuso le famiglie di avventori. Le parti stanno lavorando per trovare una soluzione, l’auspicio è che la vicenda si concluda nel migliore dei modi.