Il giovane è stato rintracciato su un’auto poco dopo la seconda segnalazione

La Polizia di Stato ha denunciato un 20enne, cittadino italiano, per i reati di rissa e lesioni personali.

Nella tarda serata di sabato scorso è pervenuta sulla linea di emergenza 112 del Commissariato di Lugo, una segnalazione per una rissa tra cittadini italiani e stranieri in corso all’interno del Pavaglione.

All’arrivo degli agenti l’evento criminoso si era già concluso e i partecipanti che vi avevano preso parte si erano dileguati.

Dopo la mezzanotte giungeva alla Sala Operativa del Commissariato una ulteriore segnalazione, per una rissa in corso nel medesimo luogo.

Nonostante l’immediato intervento degli agenti del Commissariato e dei militari della Compagnia Carabinieri di Lugo, nessuno dei partecipanti alla rissa era presente sul posto.

In seguito agli accertamenti effettuati iniziavano le ricerche di Polizia e Carabinieri, che si concludevano poco dopo con il rintraccio di un’auto con a bordo alcuni giovani.

Uno dei passeggeri veniva identificato per un 20enne cittadino italiano, la cui descrizione  corrispondeva a quella di un giovane che durante la rissa aveva ferito, anche con dei cocci di vetro, un altro 20enne procurandogli delle lesioni giudicate guaribili in 10 giorni.

Pertanto, il giovane veniva denunciato all’Autorità Giudiziaria per i reati di rissa e lesioni personali.

Nell’occorso Polizia e Carabinieri hanno proceduto all’identificazione di alcuni giovani e sono in corso gli accertamenti per l’individuazione degli altri partecipanti alla rissa.