Il giovane è indagato in stato di libertà per il reato di falsità materiale commessa dal privato

La Polizia di Stato ha indagato in stato di libertà una 20enne, cittadino gambiano, per il reato di falsità materiale commessa dal privato.

Nel tardo pomeriggio di venerdì 15 ottobre scorso, una Volante dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Ravenna che transitava in via Grado, ha proceduto al controllo di un’auto. Il conducente è stato identificato per un 20enne cittadino gambiano, noto alle forze dell’ordine, in regola con le norme sul soggiorno.

Durante il controllo il 20enne ha esibito agli agenti diversi documenti, tra i quali una patente di guida emessa dalle autorità danesi.

Da un primo esame il titolo di guida appariva genuino, tuttavia a seguito di un accurato esame effettuato mediante lampada U.V. e lente di ingrandimento, i poliziotti hanno riscontrato numerose difformità nel documento, che evidentemente risultava contraffatto.

Pertanto lo straniero è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per il reato di falsità materiale commessa dal privato, e sanzionato per aver condotto un veicolo senza aver conseguito la corrispondente patente di guida.

Inoltre, l’auto sulla quale viaggiava il 20enne è stata sottoposta al provvedimento di fermo amministrativo per la durata di tre mesi.