Bilancino, hashish e manganello sequestrati dalla Guardia di Finanza

Il pusher è stato fermato appena sceso dal treno a Ravenna

Nella giornata di ieri, le Fiamme Gialle ravennati, nell’ambito dei pattugliamenti per il controllo del territorio cittadino, hanno individuato un soggetto di origine senegalese che era appena arrivato in città trasportando sulla persona, occultati all’interno di un marsupio, circa 145 grammi di hashish.

In particolare, i finanzieri della Squadra Cinofili del Gruppo di Ravenna, nel corso di un controllo finalizzato alla repressione del traffico di sostanze stupefacenti, nei pressi della stazione ferroviaria, a seguito della inequivocabile segnalazione del cane antidroga Lucky, sottoponevano a controllo il soggetto che, dopo un’accurata ispezione, veniva trovato in possesso di 3 panetti di hashish, un bilancino di precisione e un manganello telescopico.

Pertanto, i militari operanti procedevano immediatamente all’arresto di iniziativa del soggetto, subito dopo convalidato dall’Autorità Giudiziaria. A seguito della prima udienza del conseguente giudizio per direttissima, tenutasi ieri pomeriggio, nei confronti dell’arrestato è stato disposto l’obbligo di presentazione giornaliero alla polizia giudiziaria, in attesa della prossima udienza.

Costante è l’impegno delle Fiamme Gialle, in piena sinergia con le altre Forze di Polizia e con il prezioso coordinamento della locale Prefettura, nel controllo economico del territorio e nel contrasto alla microcriminalità locale, per la quale lo spaccio di stupefacenti costituisce una delle principali fonti di ingenti guadagni illeciti.