Piazzale Bianchetti (Foto da Google Street View)

Il lavori inizieranno a metà novembre e dureranno una settimana

A metà novembre inizieranno il lavori di riqualificazione del Piazzale “Simone Bianchetti” nella sponda nord del portocanale di Cervia.

L’area è in contiguità con le zone di intervento del nuovo lungomare di Milano Marittima che parte da via Boito e il cui tratto terminale della strada  conduce al piazzale Bianchetti.

Il progetto prevede di risistemare anche il tratto terminale di via Boito e l’importo complessivo dei lavori è di  50 mila euro.

Gli interventi consisteranno principalmente rifacimento dell’intero manto stradale e alla sostituzione delle attuali caditoie in cemento con nuovi elementi in ghisa.

L’esigenza è di mettere in sicurezza l’area che ora è in grave stato di usura a causa di dissesti dovuti all’azione e alle infiltrazioni dell’acqua marina nelle pavimentazioni; al notevole flusso di numerosi veicoli e carrelli per la movimentazione delle imbarcazioni del Circolo Nautico di Cervia; al transito dei mezzi di fornitori e manutentori delle attività di ristorazione e di quelli adibiti alla pulizia della spiaggia; oltre al rilevante transito pedonale e ciclabile.

Inoltre l’Amministrazione vuole continuare l’azione di messa in sicurezza delle aree del lungomare riqualificate e razionalizzare il notevole flusso di traffico, pertanto ha valutato opportuna una regolamentazione dell’accesso al tratto terminale di via Boito e al piazzale Bianchetti. A questo scopo verrà istituito il divieto di transito e l’installazione di una sbarra in area demaniale, con funzione di deterrente all’accesso non autorizzato e come elemento protettivo a favore dell’utenza pedonale e ciclistica.

L’assessore Enrico Mazzolani ha dichiarato: “Stanno continuando i lavori di manutenzione e riqualificazione delle strade e dei piazzali in tutto il territorio con le sistemazioni, il rifacimento degli asfalti, il posizionamento della segnaletica orizzontale e verticale, per garantire una migliore circolazione e sicurezza della viabilità. Sono opere che la città necessitava da tempo e che grazie all’Accordo Quadro complessivo per i lavori stradali continueremo a svolgere per tutto il nostro mandato”.