Un momento della premiazione, avvenuta giovedì nella sala del consiglio comunale di Ravenna, all'associazione "Ascig" di Ravenna

Giovedì nella sala del consiglio comunale, per i meriti nella divulgazione della cultura nipponica in Italia

Giovedì 28 ottobre, nella sala del consiglio comunale, situata all’interno del municipio di Ravenna, l'”Ascig” di Ravenna (l’associazione per gli scambi culturali fra Italia e Giappone), per i meriti acquisiti nella divulgazione della cultura nipponica nel Belpaese, ha ricevuto un riconoscimento da Yuji Amamiya, console generale del Giappone, in rappresentanza del ministero degli esteri.

Presenti alla cerimonia anche Michele de Pascale, sindaco di Ravenna, e Annagiulia Randi, neo-assessora. Proprio il primo cittadino, in merito al riconoscimento dato all'”Ascig”, si è così espresso: “Il ministro degli esteri del Giappone ha voluto consegnare un riconoscimento di grande valore, un premio di amicizia e fratellanza che ci ha onorato immensamente. Spero che questo momento – ha aggiunto il sindaco – rappresenti un’ulteriore occasione di crescita e relazioni tra i nostri due paesi, e in particolare con i territori della provincia di Ravenna, con le nostre grandi scuole artistiche e culturali della ceramica e del mosaico, con il nostro porto internazionale e le nostre grandi imprese”, ha concluso de Pascale.

Il console del Giappone, sottolineando come, ogni anno dal 2003, l’”Ascig” promuova il Paese nipponico con la manifestazione “Ottobre giapponese” (uno dei maggiori eventi nel nord Italia per far conoscere la cultura tradizionale della nazione asiatica), ha così commentato il premio ricevuto dall’associazione: “Mi congratulo per il riconoscimento. In occasione dei 700 anni dalla morte di Dante nel corso di questa edizione ci saranno anche molte iniziative a tema dantesco per celebrare il poeta, simbolo del consolidamento delle relazioni culturali tra Giappone e Italia”, ha concluso Amamiya.

Anche Massimo Isola, sindaco di Faenza, ha speso parole in favore del legame che unisce la città manfreda con lo Stato nipponico: “Il solido rapporto tra Faenza e il Giappone continua grazie all’importante gemellaggio con la città di Toki, che ci unisce da ormai 42 anni”, ha concluso il primo cittadino.

In rappresentanza di “Ascig” ha ritirato il riconoscimento, consistente in una pergamena, il presidente Marco Del Bene. Durante la cerimonia è intervenuta anche Carla Benedetti, presidente dell’associazione per i gemellaggi col comune di Faenza.