La deliberazione, presentata dal presidente del Consiglio comunale Matteo Giacomoni, è stata approvata all’unanimità

Il Consiglio comunale di Bagnacavallo ha approvato, nella seduta del 26 ottobre, il conferimento della cittadinanza onoraria al Milite Ignoto.

La deliberazione, presentata dal presidente del Consiglio comunale Matteo Giacomoni, è stata approvata all’unanimità. In sala era presente il maresciallo Giuseppe Lettini, comandante della stazione dei Carabinieri di Bagnacavallo.

In tal modo il Comune di Bagnacavallo ha deciso di aderire all’iniziativa proposta ai Comuni italiani dall’Anci, su invito del Gruppo delle Medaglie d’Oro al valor Militare d’Italia, di conferire la cittadina onoraria al Milite Ignoto, «il quale, divenendo simbolo di pace e fratellanza universale, assume un significato di altissimo valore per tutto il popolo italiano».

L’iniziativa si realizza a un secolo dai provvedimenti di legge, che consentirono a tutti gli italiani di identificare affettivamente in quel militare sconosciuto allora un familiare caduto in combattimento o disperso in guerra e successivamente tutti i Caduti per la Patria, e nell’approssimarsi al centenario della traslazione del Milite Ignoto, il 4 novembre 2021.

Con la deliberazione approvata il Consiglio Comunale, ripudiando ogni totalitarismo e ogni guerra, e nel considerare il Milite Ignoto simbolo delle vittime di tutti i conflitti armati e monito delle coscienze a non ripetere gli errori del passato, richiamando anche i valori della nostra Costituzione, ha reputato di interpretare i sentimenti e la volontà della cittadinanza di Bagnacavallo.