Liberazione Ravenna

Il 4 dicembre la cerimonia in piazza del Popolo

In occasione del 77° anniversario della Liberazione di Ravenna, che ricorre il 4 dicembre, domani venerdì 3 alle 11 alle Artificerie Almagià, in via dell’Almagià 2, si svolgerà la cerimonia di intitolazione di un tratto di via D’Alaggio ad Arrigo Boldrini. L’evento ha ricevuto il patrocinio della Camera dei Deputati.

“Abbiamo condiviso con Anpi – afferma il sindaco Michele de Pascale – di intitolare una strada di Ravenna ad Arrigo Boldrini. Bulow, oltre ad essere figura chiave della Liberazione e riferimento assoluto nella storia democratica del Paese, nonché uno dei padri costituenti, fu un uomo di grande sensibilità umana, aperto verso i giovani e la cultura in evoluzione, convinto sostenitore della parità fra uomo e donna e dell’eguaglianza dei cittadini, ricoprendo un costante e riconosciuto ruolo di frontiera democratica progressista. Per questo ci è sembrata particolarmente indicata per l’intitolazione via D’Alaggio in Darsena, oggetto di importanti interventi di riqualificazione e luogo del cuore dei ravennati e delle ravennati, particolarmente frequentato dai giovani, che avranno così modo di conoscere una figura determinante per la storia della città e che ha contribuito in prima persona a fondare le basi democratiche della Repubblica italiana. Abbiamo inoltre scelto volutamente e significativamente di organizzare la cerimonia di intitolazione proprio a ridosso delle celebrazioni per il 77° Anniversario della Liberazione di Ravenna”.

Nell’occasione, grazie alla collaborazione dell’Istituto storico della Resistenza e dell’Età contemporanea di Ravenna, saranno proiettati frammenti dal film “Bulow”, per la regia di Fausto Pullano e Silvia Savorelli, prodotto da Archivio audiovisivo del movimento operaio e democratico.

Interverranno: Michele de Pascale, sindaco di Ravenna; Emma Petitti, presidente dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna; Carlo Boldrini, figlio di Arrigo Boldrini; Simona Salustri, docente dell’Università di Bologna; Gianfranco Pagliarulo, presidente nazionale Anpi.

L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti. Nel rispetto delle misure di sicurezza sanitarie anti-covid 19 è possibile accedere alla cerimonia solo se si è in possesso di green pass.

A seguire in via D’Alaggio (angolo via Magazzini posteriori) avverrà lo scoprimento della targa toponomastica.

Sabato 4 dicembre invece, alle 11 in piazza del Popolo è prevista la tradizionale cerimonia di deposizione di corone e omaggio alla lapide in memoria dei Caduti della seconda guerra mondiale. Sarà presente la banda musicale cittadina.