“Piena disponibilità a valutare insieme ulteriori proposte migliorative da parte delle associazioni”

È in programma per il 21 dicembre l’incontro tra l’Amministrazione comunale e le associazioni di categoria sulla nuova viabilità del borgo San Rocco.

“Come abbiamo sempre detto – sottolinea l’assessora ai Lavori pubblici Federica Del Conte – per noi il confronto è fondamentale. Pertanto abbiamo subito aderito alla richiesta pervenuta al vicesindaco Eugenio Fusignani, con delega al centro storico, e agli assessori alla Mobilità Gianandrea Baroncini e al Commercio Annagiulia Randi, oltre che a me, e siamo pronti e disponibili a riprendere il ragionamento, che era partito nel precedente mandato. C’è la piena disponibilità a valutare insieme ulteriori proposte migliorative da parte delle associazioni, valutando insieme gli effetti per cittadini e imprese di tutto il quartiere”.

“Colgo anche l’occasione – continua Del Conte – per sgombrare il campo da alcuni equivoci che in momenti come questi si possono creare: in questi giorni ho ad esempio da più parti sentito dire che il progetto prevede la trasformazione del borgo San Rocco in zona a traffico limitato, cosa che non è affatto vera; così come non è vero che verranno eliminati spazi di sosta nella piazzetta Anna Magnani.

Il dato di realtà dal quale dobbiamo partire è che la realizzazione della pista ciclabile in via San Mama è un intervento fondamentale per la sicurezza delle utenze più deboli e che è stato chiesto dalla cittadinanza stessa attraverso una petizione, visto l’elevato numero di incidenti stradali che in quella zona coinvolgeva pedoni e ciclisti. Lo stesso consiglio territoriale lo ha approvato all’unanimità, così come il progetto è stato più volte presentato.

Poi è altrettanto vero che la limitata larghezza delle strade di una città come la nostra è molto vincolante dal punto di vista delle scelte progettuali e circolatorie, per cui si deve agire cercando il miglior compromesso possibile tra le diverse e tutte legittime esigenze. Consapevoli di ciò, siamo come detto disponibili a confrontarci senza alcun pregiudizio, con l’obiettivo comune di arrivare alla miglior soluzione”.