Si è spento ieri, domenica 19 dicembre, all’Ospedale di Faenza, all’età di 90 anni

Nel primo pomeriggio di ieri, domenica 19 dicembre, s’é spento all’ospedale di Faenza, all’età di 90 anni, il Commendatore Pietro “Pirì” Crementi, storico direttore di gara della 100 km del Passatore. A darne notizia la moglie Tatiana Khitrova, segretaria della Firenze-Faenza.

Tra i membri fondatori della 100 km del Passatore, “Pirì” è stato per circa mezzo secolo l’anima e il cuore della Faenza-Firenze, amministrandola e guidandola con fortissima passione, dedizione e competenza. Tra i numerosi riconoscimenti ricevuti da Crementi in vita ricordiamo i titoli di cavaliere e di commendatore della Repubblica, conseguiti rispettivamente nel 2000 e nel 2008, nonché i premi “Una vita per lo sport” e “Alla carriera”, oltre alla distinzione onorifica di “Faentino sotto la Torre” nel 2012.

“Pirì” nacque a Faenza il 19 settembre del 1931, risiedendo per molti anni nel “Forno vecchio”, un cortile abitato da diverse famiglie nel Borgo Durbecco. Crementi trascorse l’infanzia nel circolo parrocchiale di Sant’Antonino, dovendo affrontare gli anni atroci della guerra. Crescendo, il giovane “Pirì” si cimentò come garzone presso diverse botteghe, sino a divenire operaio in una carrozzeria prima di essere assunto alla raffineria Anic di Ravenna. Qui, Crementi, ricoprì anche ruoli sindacali nel rispettivo consiglio di fabbrica sino al pensionamento. Appassionato di sport sin dalla tenera età, “Pirì” assunse diversi incarichi tecnici e dirigenziali nell’associazionismo sportivo faentino e, nel 1973, ideò la 100 km del Passatore assieme ad Alteo Dolcini e Francesco Calderoni, soci dell’omonima Società.

Il funerale di “Pirì” avrà luogo mercoledì 22 dicembre con partenza alle 10,30 dall’Obitorio dell’Ospedale Civile di Faenza per la Basilica Cattedrale. L’inizio della funzione è previsto per le 10,45. Celebrato il rito funebre il corteo proseguirà per il Cimitero dell’Osservanza.