Foto di repertorio

Green pass: dal 6 al 26 dicembre, su 1505 esercizi controllati, 24 sono stati sanzionati e per uno è stata disposta la chiusura provvisoria

Nei giorni scorsi si è riunito il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica presieduto dal Prefetto di Ravenna, Dott. Enrico Caterino, allargato ai rappresentanti delle altre istituzioni locali per esaminare e concordare le linee di intervento da attuare durante le festività natalizie.

Alla riunione hanno preso parte, oltre ai vertici delle Forze di Polizia, il Vice Sindaco di Ravenna Eugenio Fusignani, il Sindaco di Cervia e i Sindaci di Cotignola e Massa Lombarda, nonché l’Assessore alla Sicurezza del Comune di Faenza, in rappresentanza dei propri Comuni e delle Unioni della Bassa Romagna e della Romagna Faentina.

Nel corso dell’incontro, che ha visto la partecipazione anche dei Responsabili dei Comandi della Capitaneria di Porto e della Polizia Stradale, Polizia Provinciale, Polizie Locali di Ravenna, Cervia e Russi, nonché i Rappresentanti dei Corpi di Polizia Locale delle predette Unioni, si è proceduto ad una disamina della situazione generale.

Dall’analisi svolta è emerso come il perdurare dell’emergenza epidemiologica e la conseguente applicazione delle nuove misure restrittive emanate per il contenimento del contagio, richiedano una ulteriore intensificazione dei controlli, con un dispositivo operativo che vede impegnate quotidianamente tutte le Forze dell’Ordine, statali e locali.

In queste prime settimane e precisamente dal 6 al 26 dicembre il monitoraggio dei risultati raggiunti durante l’espletamento dei servizi di controllo, di seguito riassunti, pongono in risalto lo sforzo compiuto nel corso delle verifiche circa il possesso delle certificazioni verdi e l’osservanza delle prescrizioni afferenti l’obbligo dell’impiego dei dispositivi di Protezione Individuale:

In sede di pianificazione dei servizi, declinata nell’apposito “Piano di controllo del territorio per il contenimento dell’epidemia da Covid-19 e per lo svolgimento in sicurezza delle attività economiche e sociali”, predisposto da questa Prefettura sulla scorta delle valutazioni congiunte svolte in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, è stato previsto un rafforzamento dei controlli attraverso una coordinata articolazione dei servizi con il coinvolgimento di tutte le risorse disponibili.

Ciò si rende necessario, in particolar modo, alla luce del recente decreto legge del 24 dicembre 2021, n. 221, che ha prorogato lo stato di emergenza, prevedendo ulteriori misure di prevenzione e contrasto alla diffusione del contagio da COVID-19.

L’osservanza delle nuove disposizioni finalizzate al contenimento della pandemia rappresenta in questo particolare momento la vera chiave per rafforzare l’esigenza di tutela della salute pubblica e per non vanificare gli sforzi finora compiuti in tale direzione.

In questo contesto, è stata condivisa l’opportunità di intensificare i controlli nella serata del 31 dicembre e nelle successive giornate prefestive e festiva, valorizzando anche i servizi di prossimità attraverso la previsione di pattuglie appiedate, tenuto conto del prevedibile aumento della mobilità urbana specie nelle zone centrali e in quelle caratterizzate da una maggiore presenza di locali ed esercizi aperti al pubblico.

Durante tale periodo si registrerà, presumibilmente, anche un incremento del traffico veicolare, che richiederà l’intensificazione dei servizi di vigilanza stradale al fine di elevare i livelli di sicurezza della circolazione lungo l’intera rete viaria della provincia.

Parallelamente, il dispositivo generale di prevenzione approntato per la circostanza si prefigge l’obiettivo di sviluppare un’azione di vigilanza e presidio del territorio volta a contrastare i fenomeni di criminalità diffusa e, in particolare, di quella predatoria con specifico riferimento ai furti in abitazioni, dedicando una particolare attenzione alle aree di maggiore interesse.

Parimenti, è stata confermata l’importanza della necessaria collaborazione proattiva in tema di prevenzione dei reati predatori, che passa anche attraverso l’attivazione da parte dei singoli cittadini di sistemi di auto protezione e antintrusione, quale ulteriore valido supporto all’attività delle Forze dell’Ordine.

Speciale attenzione sarà riservata, inoltre, all’attività di controllo, prevenzione e repressione degli illeciti in materia di articoli pirotecnici, con specifico riguardo alla commercializzazione illegale da parte di soggetti non autorizzati e la vendita degli artifici pirotecnici vietati.

Nel rimarcare la stretta sinergia e consolidata tra i diversi attori impegnati nella salvaguardia della legalità, si sottolinea che, sulla base delle convergenti valutazioni svolte dai rappresentanti delle istituzioni e delle forze dell’ordine, appare necessario rivolgere un appello al generale senso di responsabilità e di collaborazione dei cittadini, in quanto il rispetto delle indicazioni e raccomandazioni precauzionali previste a tutela della salute pubblica, rappresenta, in questo particolare momento, un fattore imprescindibile per neutralizzare l’insidiosa espansione del contagio da Covid-19.