(foto di repertorio)

Sempre nell’ambito dei servizi predisposti per contrastare il fenomeno dei furti in abitazione, denunciato anche un trentenne sorpreso a bordo della propria auto con arnesi da scasso

I Carabinieri della Compagnia di Cervia – Milano Marittima hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Ravenna due persone responsabili di ricettazione e possesso di chiavi e grimaldelli alterati.

Nello specifico una donna di circa 40 anni, alla quale era stata già notificata la misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio dal comune di Cervia a causa dei suoi pregiudizi di polizia, è stata denunciata poiché trovata in possesso di un televisore risultato rubato qualche giorno prima nella frazione Pinarella. L’apparecchio è stato consegnato al legittimo proprietario mentre per la donna è scattato il deferimento anche per la violazione delle prescrizioni della misura di prevenzione che impongono alla stessa di non ritornare nel comune di Cervia per i prossimi tre anni.

Sempre nell’ambito dei servizi predisposti per contrastare il fenomeno dei furti in abitazione, l’aliquota radiomobile ha proceduto a denunciare alla Procura di Ravenna un trentenne, di nazionalità albanese, sorpreso a bordo della propria autovettura con arnesi da scasso. Il soggetto, titolare di alcuni pregiudizi di polizia, non è riuscito a giustificare il possesso di tali attrezzi, sottoposti a sequestro da parte dei carabinieri.