Il vicesindaco Eugenio Fusignani

“Entro l’estate la redazione di un piano particolareggiato per capire la disponibilità dei parcheggi”

Il vicesindaco Eugenio Fusignani, con delega al centro storico, ha incontrato ieri una delegazione di cittadini residenti in via Portone che hanno avanzato richiesta per l’istituzione di ZTL (zona a traffico limitato) nella loro strada.

“Le difficoltà legate all’istituzione della ZTL in quella via – ha affermato Fusignani – sono legate all’indisponibilità dei parcheggi, che senz’altro diminuirebbero rispetto agli attuali, almeno finchè non entrerà nella disponibilità patrimoniale del Comune il vicino parcheggio di via Fiume Montone Abbandonato, denominato ex Callegari, di cui però non è possibile prevedere le tempistiche, nè averne certezza per le note problematiche riferite al collaudo delle opere realizzate nell‘area. La soluzione individuata per poter accogliere l’istanza, condivisa con l’assessore alla Mobilità Gianandrea Baroncini, è legata alla redazione di un Piano particolareggiato del traffico che prenda in considerazione sia la possibilità di utilizzo del parcheggio ex Callegari, sia la sua indisponibilità in modo da poter individuare, in una visione complessiva, una serie di azioni che possano rispondere anche alle esigenze della sosta dei residenti. L’impegno che il Comune può assumersi è quello di predisporre il piano particolareggiato e di conseguenza la concreta individuazione della soluzione migliore entro la prossima estate“.

“Mi preme sottolineare di essere concorde con l’istanza dei cittadini dal momento che la ZTL contribuirebbe a valorizzare una strada che riveste importanza storica essendo legata alla Ravenna romana e avendo ospitato a inizio secolo molte botteghe di mosaicisti; è stata inoltre ritratta dal pittore Telemaco Signorini (Firenze 18 agosto 1835 – Firenze 10 febbraio 1901) in un quadro intitolato ‘Una via di Ravenna’ (1876)“.

All’incontro hanno partecipato anche tecnici del Servizio Mobilità e Viabilità a cui è stato dato mandato di predisporre il piano.