Analisi in corso presso il laboratorio di Arpae Ravenna

In relazione all’incendio propagatosi mercoledì sera nel capannone dell’azienda Atim di via Proventa, l’assessore con delega all’ambiente, Luca Ortolani, ieri mattina ha effettuato un sopralluogo confrontandosi con i tecnici di Arpae e le autorità.

Le fiamme sono state domate in tempi brevi e nelle operazioni di spegnimento sono state usate acquee che si sono riversate nel Canale consorziale Fosso Vetro, che si trova accanto all’autostrada.

In accordo con Comune di Faenza e Consorzio di bonifica della Romagna occidentale, è stato realizzato un argine di sbarramento in terra per contenerle e confinarle. Sono stati prelevati alcuni campioni, le cui analisi sono in corso presso il laboratorio di Arpae Ravenna.

Come riporta Arpae, l’Agenzia, congiuntamente al Comune di Faenza e al Consorzio di bonifica della Romagna occidentale, ha svolto ulteriori indagini nel tratto del Fosso Vetro interessato e si è posizionato un altro argine di sbarramento nel canale. Sono stati quindi prelevati ulteriori campioni e svolte alcune operazioni di aspirazione delle acque di spegnimento. Le condizioni di siccità prolungata hanno fatto sì che nel canale consorziale fossero presenti in modo prioritario le sole acque di spegnimento; ciò dovrebbe facilitare le operazioni di pulizia del tratto interessato e l’invio a trattamento in impianti idonei.