Livellamento dune a Cervia

Partono i cantieri del primo lotto del “Progettone”, con un investimento che supera i 19 milioni di euro

Inizieranno la settimana prossima gli interventi di ripascimento su oltre 11 chilometri di spiagge, per ricostruirne la parte esposta all’erosione. Lunedì 7 febbraio saranno consegnati i lavori, con apertura del cantiere, del “Progettone 4 – primo lotto Romagna”, che prevedono l’immissione di 1 milione e100 mila metri cubi di sabbia. MisanoRiccioneBellaria Igea Marina, Cesenatico, Cervia, Milano Marittima e Ravenna i comuni coinvolti.

L’importo di questo primo lotto ammonta a 19 milioni e650mila euro, stanziati dalla Regione. Ad aggiudicarsi l’appalto, la settimana scorsa, è stato il raggruppamento temporaneo di imprese costituito da Sidra – Società Italiana Dragaggi (Deme Group), Rcm Costruzioni (Gruppo Rainone) e Consorzio Integra.

Giovedì 17 febbraio alle 10.30, nella sede del Museo della Marineria di Cesenatico, in via Carlo Armellini 18, l’assessore regionale alla Difesa del suolo e della Costa, Irene Prioloillustrerà questa prima fase di lavori alla presenza dei sindaci dei comuni interessati e delle categorie degli operatori balneari.

“Quest’intervento- commenta l’assessore Priolo– rappresenta un pilastro della strategia regionale della difesa della costa, poiché contribuisce in maniera determinante al riequilibrio sedimentario del litorale marino e al ripristino morfologico delle spiagge soggette alle dinamiche meteo-marine. Dopo l’aggiudicazione dell’appalto- prosegue- non abbiamo perso un solo istante per consegnare i lavori al soggetto vincitore. Ci eravamo presi l’impegno di far partire i cantieri in primavera, per far sì che si concludessero in tempo per l’avvio della stagione balneare, e siamo pienamente dentro la tabella di marcia, con un mese di anticipo”.

I lavori e le risorse regionali

Sul litorale romagnolo saranno trasportati 1 milione e100mila metri cubi di sabbia provenienti da giacimenti off-shore individuati a circa 40 miglia al largo della costa ravennate, a 35 metri di profondità. Alla consegna dei lavori, lunedì prossimo, seguirà la fase di apertura del cantiere sulla spiaggia di Riccione; qui saranno realizzate due condotte del diametro di circa un metro, necessarie per consentire alle grandi draghe di far refluire le sabbie, mantenendosi a una certa distanza dalla battigia. Nei sette siti in cui si interverrà il materiale verrà movimentato con l’ausilio di mezzi meccanici, che provvederanno alla corretta riprofilatura per far sì che le spiagge siano pronte per la prossima stagione estiva.

Prosegue, nel frattempo, la progettazione dell’intervento sul ferrarese, destinato a partire nell’autunno 2022 seguendo un iter separato. A nord di Porto Garibaldi, lungo i cosiddetti lidi Nord ferraresi, si procederà in modo diverso, con materiali prelevati non off-shore ma dalla spiaggia emersa e dai fondali prospicienti il Lido degli Estensi.

In totale, i fondi stanziati dalla Regione Emilia-Romagna per questi due lotti ammontano a circa 23 milioni, che consentiranno di ripristinare 15 chilometridi litorale.