“Importante il confronto e l’informazione. Grande preoccupazione per il caro energia e materie prime e l’aumento dell’inflazione”.

Dopo il percorso nelle Consulte di decentramento abbiamo svolto due incontri importanti, con i sindacati e le associazioni di categoria del mondo economico, che ci permettono di andare al voto sul bilancio in Consiglio Comunale attraverso l’informazione e il confronto con il nostro sistema territoriale. Rimane da parte mia, e questo è un tema che ci accomuna, la preoccupazione per quello che potrebbe accadere sul doppio fronte del caro energia e materie prime e dell’inflazione. Perché, oltre agli effetti su lavoratori e pensionati, questa dinamica ci espone a un rischio: proprio ora che dopo molti anni ci sono le condizioni grazie al PNRR di finanziare le opere pubbliche le imprese potrebbero trovare non vantaggioso entrare in campo contraendo la loro attività. Per questo va sostenuta con tutte le nostre forze l’azione che sta facendo il presidente della Regione Stefano Bonaccini perché il Governo metta in campo misure ancora più straordinarie in questo campo”.
Così il sindaco Davide Ranalli, che ha la delega al Bilancio, alla vigilia del voto sul bilancio di previsione e sul Dup 2022-2024 previsto per domani sera in Consiglio Comunale.Dopo il percorso di presentazione all’interno delle Consulte di decentramento i due documenti strategici sono stati oggetto di confronto e discussione con i sindacati confederali CGIL-CISL-UIL nel pomeriggio di martedì 1° febbraio e con le associazioni di categoria nella mattinata odierna. All’incontro erano presenti esponenti di Confindustria, Confesercenti, Ascom-Confcommercio, Cna, Confartigianato, Legacoop.