L'immagine dell'arma

Segnalazione della polizia locale alla procura dei minori

La telefonata è giunta da parte del personale scolastico dell’Istituto frequentato dal 13enne. Immediatamente il Nucleo di polizia giudiziaria del Comando di via Baliatico di Faenza è intervenuto. Una volta sul posto i vigili si sono fatti consegnare l’arma, risultata essere un coltello a serramanico con lama di 11 centimetri. Al termine degli accertamenti l’oggetto è stato posto sotto sequestro e il minorenne segnalato alla procura dei minori di Bologna e ai Servizi sociali dell’Unione.

La polizia dell’Unione faentina fa sapere che, secondo uno studio dell’Osservatorio nazionale sull’adolescenza, istituito presso il Ministero per la famiglia, il 6,5% dei minorenni fa parte di una banda, mentre il 16% ha commesso atti vandalici e tre ragazzi su dieci hanno partecipato a una rissa. Tra i reati nei quali vengono coinvolti o sono direttamente responsabili gli adolescenti troviamo il danneggiamento, furti e ricettazioni, rapine, estorsioni, risse e lesioni e reati legati al cyberbullismo.

Proprio sul fronte delle fragilità che coinvolgono gli adolescenti, se da un lato la polizia locale dell’Unione tiene molto alta l’attenzione, i Servizi Sociali dell’Unione hanno tra i loro programmi moltissimi progetti rivolti ad adolescenti, famiglie e operatori, proprio per intercettare, comprendere ed eventualmente quali strade intraprendere se ci si trova di fronte a situazioni di disagio.