(Shutterstock.com)

Presso gli Uffici di Confartigianato della provincia di Ravenna, fino a sabato 12 marzo: cosa si può donare

Il Sistema Confartigianato della Provincia di Ravenna ha attivato una iniziativa benefica a favore della popolazione ucraina che, per tramite della Caritas Diocesana di Ravenna e la Comunità grecocattolica ucraina di Ravenna, permetterà di far giungere prodotti di prima necessità raccolti nei luoghi colpiti dalla guerra, con relativa consegna alla popolazione.

Pertanto, tutti gli Associati ed i cittadini che intendono aderire a tale iniziativa possono donare i seguenti prodotti:

• lacci emostatici, garze, garze sterili;

• antinfiammatori, antidolorifici, acqua ossigenata, disinfettante chirurgico, disinfettante mani;

• traverse, pannolini bimbo e adulto;

• vestiario e abiti invernali;

• alimenti (prodotti a lunga conservazione, pasta, legumi, tonno, riso, cibi in scatola purchè non siano confezionati all’interno di contenitori di vetro).

I prodotti potranno essere consegnati presso gli Uffici di Confartigianato di Ravenna, Faenza, Lugo, Cervia, Russi, Bagnacavallo e Alfonsine (gli indirizzi sono consultabili sulla pagina web www.confartigianato.ra.it/uffici.php) fino alle ore 12,30 di sabato 12 marzo 2022: tutti i giorni dalle ore 8,30 alle 12,30 e dalle 14,30 alle 17,30 e sabato 12 marzo 2022 con apertura straordinaria dalle ore 9,30 alle 12,30.

Inoltre, come richiesto da parte degli enti pubblici e dalle Associazioni di volontariato, Confartigianato invita a segnalare, sempre presso i propri Uffici, chi intenda e/o possa mettere a disposizione alloggi per garantire la prima accoglienza.