Saranno a Conselice (7-9 aprile), Lugo (5-7 maggio) e Bagnacavallo (19-21 maggio)
Aperte anche le candidature per gli artisti che vorranno esibirsi

Entra nel vivo con tre «cantieri» «Volume alla Voce!», il nuovo progetto dedicato ai giovani organizzato dall’Unione dei Comuni della Bassa Romagna in collaborazione con Itinerari paralleli e con il supporto di Radio Sonora

Si tratta di tre cantieri tematici dedicati a temi rilevanti per il futuro dei ragazzi: welfare, orientamento al lavoro e spazi di aggregazione. Ciascun cantiere prevede tre giornate di laboratori e attività informali, in cui i ragazzi e le ragazze potranno lavorare sul tema scelto guidati da esperti.

Non solo: in ogni cantiere sarà organizzato un evento in cui giovani artisti possano letteralmente «dare volume» alla propria voce creativa. Per questo la Bassa Romagna sta raccogliendo candidature per chi vorrà esibirsi in uno dei tre appuntamenti. C’è tempo per candidarsi fino al 25 marzo ed è previsto un contributo di 200 euro per ciascuna proposta selezionata.

Venendo ai cantieri, il primo sarà a Conselice dal 7 al 9 aprile e si intitolerà «Dai voce alla comunità». Cosa serve a un luogo per diventare perfetto? Cosa manca alle nostre città, ai nostri paesi, per diventare utopia? A queste domande sarà possibile rispondere attraverso una mappatura emotiva, un percorso itinerante di immaginazione e riflessione, a cura di Itinerari paralleli e la compagnia exvUoto teatro.

Si continua a Lugo dal 5 al 7 maggio con «Gioca et futura». Pensate sia più semplice trovare il Graal che le opportunità di lavoro? Credete sia più rapido vincere i campionati di curling che scoprire come scrivere il proprio curriculum? nella tre giorni i partecipanti proveranno a progettare insieme un gioco in grado di sconfiggere «il terribile Lord Setta-e-Trenta» e a conoscere e orientarsi sulle opportunità per il futuro. A cura di Itinerari paralleli.

Chiude il trittico «Luoghi in cerca d’autori», a Bagnacavallo dal 19 al 21. Sapevi che ogni luogo ha una storia proprio come un romanzo? Qual è quella di uno spazio inclusivo? verrà raccontato attraverso un laboratorio narrativo che permetterà di riscrivere la storia di luoghi abbandonati e dimenticati. A cura di Itinerari paralleli e Casa del cuculo.

I giovani interessati a partecipare possono contattare il Servizio Nuove generazioni dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna al numero 0545 280914, mail [email protected]