Sanzionato dalla Polizia locale

Appartenenti all’Ufficio Polizia Commerciale e Tutela del Consumatore della Polizia Locale, unitamente a militari della Stazione Carabinieri di Marina di Ravenna, hanno proceduto al controllo di un Ristorante ubicato nella località marittima di Marina di Ravenna.

All’esterno del ristorante, gli agenti hanno rinvenuto numerosi rifiuti e lo stato dei luoghi è apparso fin da subito degradato e fatiscente.

Gli operanti, dopo aver effettuato un approfondito controllo delle cucine, hanno riscontrato che venivano detenuti, per la preparazione dei pasti, molti prodotti (salsiccia, cotolette, carne varia, dolci e creme, confetture, frutta sciroppata, farine ecc.) scaduti anche da oltre un anno e che altri prodotti erano sprovvisti della prescritta data di scadenza ed in cattivo stato di conservazione. Si è proceduto pertanto al sequestro di oltre 20 kg di prodotti alimentari ed alla verbalizzazione, ai sensi del D.Lgs. n. 231 del 2017 (normativa relativa alla fornitura di informazioni sugli alimenti, così detta etichettatura), di sanzioni pari a € 10.000,00 per la prima violazione (alimenti scaduti) e € 6.000,00 per la mancata etichettatura, ridotte, in caso di micro impresa, a 1/3 (rispettivamente € 3.334,00 e € 2.000,00).

Accertate, inoltre, violazioni al regolamento di igiene del Comune di Ravenna e, più precisamente, la mancanza di idonei copri-veste e copri-capo durante la preparazione degli alimenti da parte, sia della titolare, sia di un dipendente, nonché la mancanza, all’interno della cucina, di contenitori per i rifiuti solidi, lavabili e disinfettabili, muniti di coperchio a tenuta, con comando di apertura a pedale. Tutte e tre le trasgressioni prevedono il pagamento di una somma pari a € 172,15 cadauna.

Le condizioni in cui versava la cucina hanno comportato, infine, la segnalazione ai competenti uffici dell’Ausl per un sopralluogo e per la verifica delle condizioni igienico sanitarie essenziali per la manipolazione e somministrazione di alimenti.