Perquisita anche l’abitazione della ragazza, dove i militari hanno rinvenuto 3 grammi di hashish e 38 semi di canapa.

Nello scorso fine settimana, le Fiamme Gialle ravennati, nell’ambito del dispositivo volto al contrasto dei traffici illeciti, hanno sequestrato 3 involucri di carta stagnola, al cui interno erano conservati 120 grammi di biscotti contenenti sostanza stupefacente.

In particolare, i finanzieri della Squadra Cinofili del Gruppo di Ravenna, nel corso di controlli finalizzati alla repressione del traffico di sostanze stupefacenti, sono intervenuti nei pressi della stazione ferroviaria a seguito del malore occorso ad una ragazza che affermava di aver ingerito dei biscotti. Chiamato prontamente il Servizio “118”, i militari notavano che i cani antidroga Lucky e Bacol “segnalavano” 3 involucri di carta stagnola, contenenti effettivamente dei biscotti al cioccolato che, sottoposti ad esame speditivo con i reagenti, confermavano la presenza del THC, principio attivo dei cannabinoidi.

A seguito delle dichiarazioni della ragazza, la quale affermava di averli preparati personalmente, i militari estendevano i controlli presso la sua abitazione e rinvenendo 3 grammi di hashish e 38 semi di canapa.