Sabato 9 iniziativa di beneficienza, iscrizioni aperte fino al 6 aprile

Una nuova iniziativa originale, divertente, benefica e soprattutto collettiva. Gli esercenti del Quartiere Alberti confermano la capacità di muoversi assieme per promuovere il loro territorio, con l’ennesima idea che sta già suscitando interesse e adesioni.

C’è tempo fino a mercoledì 6 aprile, infatti, per iscriversi alla “Caccia all’uovo”, l’evento che sarà in programma nel pomeriggio di sabato 9 aprile nell’intero quartiere, fra piazza Bernini, viale Alberti, via Brunelleschi e via Le Corbusier.

A monte, si è creata una bella collaborazione con le scuole dell’infanzia circondario: il Polo Lama Sud, la scuola “Gaudenzi” e la scuola “Fusconi”. I bambi di questi istituti, infatti, nei prossimi giorni dipingeranno centinaia di uova, e le consegneranno alla quarantina di esercenti del Quartiere che aderiscono all’iniziativa.

Sabato prossimo, a partire dalle 15.30, chi si è iscritto all’evento si recherà al Quartiere, riceverà un cestino e l’elenco degli aderenti, e avrà tre ore di tempo per cercare – nelle vie del quartiere – il maggior numero possibile di uova, che nel frattempo gli esercenti avranno nascosto.

Alle 18.30, i cestini andranno riportati al punto di consegna di piazza Bernini, dove verrà effettuato il conteggio: chi avrà raccolto il maggior numero di uova riceverà un premio. E il montepremi, messo in palio dagli esercenti, è davvero ricco: sono previsti infatti ben venti premi, fra i quali un viaggio per due persone, zaini, cuscini per cervicale, vestiti, borse, e numerosi buoni per l’acquisto di diversi tipi di prodotti o di servizi forniti dagli esercenti del Quartiere.

L’iscrizione, come detto, è da farsi entro mercoledì 6, e costa due euro: tutto il ricavato verrà utilizzato per l’acquisto di materiale scilastico per i bambini arrivati dall’Ucraina e ospiti delle scuole di Ravenna. Per informazioni, ci si può recare dagli esercenti del quartiere o seguire le pagine social del Quartiere Alberti.