L’edizione di quest’anno vede appuntamenti per tutte le scuole dal 9 al 17 maggio

È tutto pronto a Sant’Agata sul Santerno per la Città dei bambini e dei ragazzi, con diversi appuntamenti dedicati al gioco e alla sua importanza nella crescita di ciascuno di noi.

Dal 9 al 23 maggio alla scuola Giovanni Pascoli, nel parco delle scuole, si terrà «Play2play», giocare per giocare, un laboratorio creativo che unisce la didattica ludica alla pratica teatrale: dalle meccaniche dei giochi da tavolo alla loro applicazione in esercizi teatrali. A cura di Atuttotondo spettacoli ed Educatori ludici (che aggrega le cooperative sociali «La Pieve», «Progetto Crescita» e Professor Cobblepot).

Lunedì 16 maggio sempre nel parco delle scuole per le scuole primarie ci sarà «Giochi di un tempo e piccola falegnameria ludica», postazioni di rompicapo e giochi di legno e costruzione di un gioco di legno da portare a casa, a cura della compagnia Stelle volanti.
Sempre il 16 maggio, nel giardino della scuola d’infanzia «Asilo Azzaroli» si svolgerà lo spettacolo teatrale Il filo delle sorprese. La narrazione è il linguaggio teatrale più completo, grazie ad essa lo spettacolo si sviluppa sul filo teso dei cambiamenti. Una storia può cambiare improvvisamente e lasciare gli spettatori a bocca aperta. Con Alfonso Cuccurullo (voce narrante) e Federico Squassabia (musica); a cura della cooperativa sociale «Il Mosaico».

Martedì 17 maggio nel giardino del nido «Il Girasole» ci sarà «Giocare… con niente. Scatole, scatoloni e scatoline», a cura della cooperativa Zerocento.

«C’è bisogno di recuperare il tempo perduto, e soprattutto c’è bisogno di giocare, di re-imparare a farlo insieme – ha dichiarato Elisa Sgaravato, assessora alle Politiche giovanili -: per questo abbiamo deciso di dedicare al gioco la città dei bambini di quest’anno. Le attività che abbiamo scelto sono tutte orientate a questa riscoperta, nelle sue forme più genuine. Sicuramente le attività sono rivolte ai più piccoli, ma è un messaggio importante anche per gli adulti: giocare è importante, è una cosa seria, perché ci aiuta a crescere meglio».

Le iniziative sono organizzate dal Comune di Sant’Agata sul Santerno in collaborazione con Stelle Volanti, Atuttotondo spettacoli, Educatori ludici, e cooperativa Zerocento, con il patrocinio dell’Unione dei Comuni della Bassa