(foto di repertorio)

Era il titolare della Italmet. Il ricordo del Pri nelle parole di Giannantonio Mingozzi

Lutto nel mondo dell’industria ravennate per la morte di Italo Caporossi, titolare della Italmet, che si è spento all’età di 86 anni.

“Da sempre fedele all’edera, mazziniano e uomo dalle straordinarie doti di imprenditore e di guida per la famiglia”: così lo ricorda, a nome dei repubblicani ravennati, Giannantonio Mingozzi.

“Italo sarà sempre con noi – prosegue Mingozzi -, con la sua passione per il lavoro, la capacità di superare ogni ostacolo e le doti di coraggio e di umanità che infondeva a collaboratori, familiari e dipendenti; Cavaliere della Repubblica, fin dalle sue origini marchigiane si porta nel cuore doti di altruismo e di passione per gli ideali repubblicani, e per noi è sempre stato uno sprone a non demordere mai nè arrendersi di fronte a qualsiasi ostacolo, come ci ha ribadito anche alle ultime amministrative”.

“Ma Italo Caporossi – conclude Mingozzi – lo vogliamo ricordare soprattutto come autorevole protagonista di quella classe di imprenditori che hanno contribuito a costruire la Ravenna industriale ed il porto dell’innovazione e della qualità del lavoro: in questi cinquant’anni Italo ha dimostrato l’orgoglio e le doti di coraggio, sacrificio e abnegazione delle quali gli siamo grati perchè sono alla base dell’economia ravennate e del lavoro della nostra collettività”.