Lo scoprimento della targa si è tenuto assieme ai familiari di Dina Bedeschi

Nell’ambito delle celebrazioni per il cinquantesimo anniversario della fondazione dei nidi d’infanzia del territorio della Bassa Romagna, mercoledì 18 maggio presso il nido d’infanzia Tartaruga Scoiattolo è stata scoperta una targa in ricordo di Dina Bedeschi, assessora comunale «che il 23 febbraio del 1972 con impegno e determinazione diede vita agli asili nido nel Comune di Bagnacavallo».

Sono intervenuti la sindaca e la vicesindaca di Bagnacavallo, il sindaco referente per l’Unione dei Comuni della Bassa Romagna, le promotrici dell’iniziativa assieme al Comune Morena Gramantieri e Laura Sangiorgi, il presidente della cooperativa Zerocento Stefano Damiani e la coordinatrice pedagogica Erika Silighini e numerose maestre d’asilo.

Lo scoprimento della targa si è tenuto assieme ai familiari di Dina Bedeschi, venuta a mancare nel 2018.

Davanti alle moltissime persone presenti è stato ricordato come l’assessora Bedeschi fosse una persona risoluta e assolutamente determinata a dare vita agli asili nido di Bagnacavallo, creando una tra le prime esperienze del genere in regione, ma al tempo stesso empatica e molto collaborativa con chiunque lavorasse assieme a lei.
Come è stato sottolineato negli interventi, l’apertura degli asili nido comunali nei primi anni Settanta fu un’esperienza assolutamente innovativa, perché «rispetto ai bambini, che fino ad allora erano stati presi in considerazione nelle strutture che li ospitavano principalmente per le loro esigenze dal punto di vista fisico, si cominciò a lavorare in maniera molto più ampia dal punto di vista pedagogico, segnando una traccia che è stata poi sviluppata fino ai giorni nostri».