Il vicesindaco Eugenio Fusignani, presidente della commissione Toponomastica, ha accolto la proposta lanciata dal Lions Club Ravenna Host

Questo 13 maggio è decorso il decennale della morte, avvenuta ad 87 anni di età, del prof. Mario Pierpaoli, ravennate di grande cultura, noto per le sue profonde ricerche storiografiche, per i suoi libri e per l’attività didattica, che dal 1966 al 1989 ha svolto insegnando al Liceo Classico Dante Alighieri. A lui si devono testi preziosi e fondamentali della storia ravennate, prima tra tutti la traduzione degli undici libri delle “Storie Ravennati di Girolamo Rossi”, la traduzione del “Libro di Agnello Istorico”, l’opera “Da Caio Mario a Rosamunda. Vita e personaggi di Ravenna antica”, i due volumi dedicati alla propria “Storia di Ravenna” ed un’avvincente “Cronologia degli avvenimenti ravennati dal 217 fino al 1900”. L’editore Alfio Longo, che ha pubblicato gran parte dei suoi lavori, l’ha ricordato così: “Se mai c’è stato un insegnante vero, quello è stato Mario Pierpaoli […] che non solo ha trasmesso il suo enorme sapere, ma che ha indicato ai giovani, con il suo esempio, comportamenti e atteggiamenti morali perché li apprendessero e praticassero nella vita”.

Questo il ricordo da parte di Alvaro Ancisi, capogruppo di Lista per Ravenna – Polo civico popolare, che sottolinea l’iniziativa, assunta dal Lions Club Ravenna Host, di proporre alla commissione Toponomastica del Comune di Ravenna di intitolargli “la strada adiacente al Liceo Classico Dante Alighieri, che passa di fronte alla Basilica di San Giovanni Evangelista, tra via G. Carducci e viale Farini, attualmente senza nome”. Scelta di alto valore simbolico, data la prossimità della strada al Liceo di cui Pierpaoli è stato docente fino all’ultimo, per 33 anni. Parallelamente, Ancisi ha depositato in Municipio una proposta di ordine del giorno del Consiglio comunale con la richiesta di sostenere questa proposta presso la commissione Topomastica stessa (Odg – Intitolare a Mario Pierpaoli una strada a fianco del “suo” Liceo Classico. Il 13 maggio il decennale della sua morte. – Comune di Ravenna).

Venerdì scorso, corrispondendo all’invito, il vicesindaco Eugenio Fusignani, presidente della commissione Toponomastica, ha scritto al capogruppo il seguente messaggio: “La commissione ha proposto di intestare al professor Mario Pierpaoli il tratto di viale da via Carducci fino alla Chiesa di San Giovanni. La Giunta comunale ha deliberato martedì scorso, 17 maggio, di accogliere la proposta per cui gli uffici potranno predisporre il tutto per realizzare la segnaletica e installarla”.

“Ovviamente ne sono molto soddisfatto – spiega Ancisi -. Per legge, si può ordinariamente intestare un toponimo ad una persona solo quando siano passati 10 anni dalla morte. Lo si è fatto appena quattro giorno dopo.

Il Comune e il Liceo stesso potranno cogliere il momento migliore per inaugurare la targa organizzando una cerimonia che onori la memoria del prof. Pierpaoli con la partecipazione dei docenti e degli studenti”.