Tempestivamente soccorso da alcuni pescatori, il malcapitato è finito in pronto soccorso per accertamenti, ma senza conseguenze gravi

Caduto in mare con la propria autovettura dalla rampa del traghetto a Marina di Ravenna, è stato soccorso tempestivamente da alcuni pescatori, e una volta a terra portato in pronto soccorso dal 118 per accertamenti: è accaduto questa mattina, poco dopo le 5, a dare l’allarme alla sala operativa della Guardia Costiera di Ravenna al numero blu dell’emergenza in mare 1530 l’equipaggio del traghetto “Azzurro”, che svolge servizio tra Marina di Ravenna e Porto Corsini.

Sono in corso accertamenti volti a ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente, risulta tuttavia che siano stati alcuni pescatori, che si preparavano ad andare a pesca a bordo delle loro unità ormeggiate nella vicina darsena pescherecci, ad accorrere prontamente, a tuffarsi in acqua per trarre in salvo l’uomo dall’autovettura ormai quasi del tutto sommersa, ad avvertire il traghetto che stava sopraggiungendo presso la rampa.

La Guardia Costiera di Ravenna, appena ricevuta la segnalazione, ha disposto l’uscita immediata della propria motovedetta CP 847, richiedendo nel contempo l’intervento del 118 ed il supporto dei sommozzatori dei Vigili del Fuoco e della Polizia Locale. Sul posto anche una pattuglia della Polizia di Stato.

L’attenta perlustrazione dell’autovettura ormai affondata e del fondale portuale circostante da parte dei sommozzatori dei Vigili del Fuoco ha consentito di escludere la presenza di altre persone coinvolte nell’incidente, mentre l’autovettura è stata recuperata subito dopo da un’autogru degli stessi Vigili del Fuoco. La motovedetta CP 847 ha garantito la necessaria cornice di sicurezza a mare, con il coordinamento delle operazioni da parte della sala operativa della Guardia Costiera. 

Operazioni che si sono concluse poco dopo le 6.30, quando è potuto riprendere anche il servizio del traghetto ed in generale il traffico portuale, che non ha subito ritardi grazie alla rapidità dell’intervento.