Una volante della Polizia (foto di repertorio)

All’udienza il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Ravenna ha convalidato l’arresto disponendo nei suoi confronti la misura cautelare della custodia in carcere

La Polizia di Stato ha arrestato un 29enne, cittadino straniero, per il reato di lesioni personali aggravate.

La sera di venerdì 27 maggio scorso, due Volanti del Commissariato di Faenza sono intervenute nei pressi un esercizio pubblico cittadino, per la segnalazione di una lite tra due persone, di cui una armata di coltello.

Sul posto, i poliziotti hanno trovato un uomo che sanguinava copiosamente a causa di ferite sul volto e sulla gamba.

La vittima, assistita dal personale sanitario presente sul posto, è stata accompagnata in Ospedale e, ricevute le necessarie cure, è stata giudicata guaribile con prognosi di 20 gg. s.c.

Gli agenti, dopo aver visionato le registrazioni di una telecamera di videosorveglianza installata nei pressi dell’accaduto, si sono immediatamente messi alla ricerca del presunto aggressore, che è stato rintracciato poco dopo in un via del centro.

L’uomo, 29enne, cittadino straniero già noto alle forze dell’ordine, è stato accompagnato in Commissariato e, dopo gli accertamenti del caso, è stato arrestato per il reato di lesioni personali aggravate e accompagnato in carcere a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

All’udienza, che si è svolta nella mattinata di ieri 30 maggio, il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Ravenna ha convalidato l’arresto disponendo nei suoi confronti la misura cautelare della custodia in carcere.