Uno dei posti di controllo

Intensificati i controlli

Personale della Polizia Locale di Ravenna – Ufficio Strumentazione tecnica e controllo trasporto pesante – negli ultimi giorni ha intensificato i controlli sui mezzi pesanti.

Complessivamente sono stati 20 i conducenti di autoarticolati controllati, di cui 9 stranieri, anche grazie all’ausilio del police-controller.

Durante le verifiche sono state riscontrate 11 violazioni, contestate sia ai conducenti sia alle rispettive aziende di trasporto, per superamento dei tempi di guida e riduzione dei tempi di riposo, mancato inserimento delle tessere conducente durante la guida, mancanza dei documenti di guida al seguito, transito senza le prescritte autorizzazioni ed uso di pneumatici eccessivamente usurati.

In particolare nella serata di lunedì per un autotrasportatore bosniaco, alla guida di una motrice croata con rimorchio sloveno, fermato sulla S.S.16, località Fosso Ghiaia, sono state accertate tre infrazioni, negli ultimi 28 giorni, per mancato rispetto dei tempi di riposo e di guida.

Per l’uomo, che non è stato in grado di effettuare il pagamento immediato della sanzione, previsto dalla normativa in quanto cittadino straniero, è scattato il fermo del mezzo, presso una depositeria autorizzata, in attesa dell’accredito dei fondi, da parte del datore di lavoro, utili al pagamento del verbale, pari ad oltre 500,00 euro, più le spese di rimozione e deposito.

Il costante monitoraggio, finalizzato al rispetto delle regole da parte dei conducenti dei mezzi pesanti, resta uno dei principali obiettivi della polizia locale per salvaguardare la sicurezza sulle nostre strade.