(Foto Shutterstock.com)

Approfondimenti promossi dal Servizio Tutela minori, Unicef e Dalla Parte dei minori

Bambini per la pace. Saranno loro i protagonisti della due giorni di eventi e approfondimenti organizzati dal Servizio diocesano Tutela Minori, Unicef Ravenna e l’associazione Dalla parte dei minori per il 5 e 6 giugno in occasione della Giornata internazionale dei bambini innocenti vittime di aggressione (4 giugno).

Domenica 5 al Mar (ingresso dai Giardini) alle 17,30, dopo i saluti da parte dell’arcivescovo di Ravenna-Cervia e presidente del Servizio nazionale Tutela Minori della Cei e di un rappresentante dell’amministrazione, è in programma un momento musicale eseguito dell’Orchestra d’archi SCLAB, progetto di Quartetto Fauves a cura di Elisa Floridia, che vedrà protagonisti proprio piccoli musicisti. A seguire un evento celebrativo con esposizione di disegni sul tema della pace e lancio di palloncini.

Lunedì 6 giugno, alle 17,30 sarà trasmessa sulla pagina Facebook Dalla parte dei minori (e rimarrà disponibile online sul sito www.tutelaminori.diocesravennacervia.it/w/) Un webinar guidato da Chiara Colombo, pedagogista, formatrice e Fiorenzo Ferrari, filosofo e dirigente scolastico dal titolo “Come rispondere alle domande dei bambini e delle bambine sulla guerra”, rivolto ad animatori di centri estivi ed insegnanti.

“L’iniziativa vuole focalizzare l’attenzione sulla musica non solo come linguaggio espressivo, ma soprattutto come strumento educativo che favorisce l’incontro e armonizza le differenze – spiega Annalisa Marinoni, responsabile del Servizio Tutela Minori della diocesi –. Al tempo stesso vorremmo fornire un’occasione di formazione per educatori e insegnati su come stimolare un dialogo, a partire dagli spunti quotidiani offerti dai bambini, per riportarli a riflettere insieme, sul rispetto verso gli altri, sui conflitti e sulla comunicazione non violenta”.

“Tutte le iniziative che possono mettere in evidenza le necessità dei bambini in termini di tutela e diritti non possono che vedere protagonista l’associazione Dalla parte dei minori – spiega la presidente di Dalla Parte dei minori Giovanna Piaia –. Soprattutto in questo caso. I bambini nei mesi scorsi si sono trovati di fronte a immagini di guerra che provocano emozioni e paure. A partire dalle loro domande vere, i relatori del webinar cercheranno di spiegare come accoglierle e farle circolare. Non vanno lasciati nel silenzio di fronte a tutto questo”.

“Abbiamo voluto un evento dedicato a famiglie e bambini che parlasse di pace e che li rendesse protagonisti – aggiunge la presidente di Unicef Mirella Borghi –, a cui si è aggiunta un’iniziativa formativa per riflettere insieme sulle domande dei bambini. In una guerra, l’infanzia è da sempre la più colpita, non solo per la privazione delle cure a cui è sottoposta ma anche per i rischi che corrono i bambini di fronte alle azioni di guerra. Riflettere con loro su questo tema rappresenta un rinforzo importante alla loro crescita”.