Il centro della manifestazione sarà l’area del bacino pescherecci, fra Molo Dalmazia e l’ex Mercato del Pesce

La Cozza Selvaggia di Marina di Ravenna è un’eccellenza del nostro mare e del territorio, è una delle più pregiate in Italia ed è protagonista indiscussa di un lungo weekend dedicato alla gastronomia di mare e all’ambiente, che si tiene per il nono anno a Marina di Ravenna e in tutto il territorio ravennate. La Festa della Cozza quest’anno si svolge in presenza il 24, 25 e 26 giugno, nel periodo clou della raccolta dei mitili, che crescono spontaneamente in mare aperto – grossi, genuini e gustosi – alla base delle piattaforme in Adriatico.

La festa ha lo scopo di valorizzare a fini economici, turistici, gastronomici e ambientali questo prodotto identitario del nostro mare, con la collaborazione delle cooperative dei cozzari e dei 60 ristoranti del territorio – dai Lidi di Ravenna a Ravenna città – che inseriscono quest’anno le Cozze Selvagge di Marina di Ravenna nei loro menù. Anche la grande distribuzione e diverse pescherie aderiscono al progetto, con l’impegno di promuovere sui loro banchi del pescato le Cozze Selvagge di Marina di Ravenna.

La manifestazione è promossa da Tuttifrutti Agenzia di Pubblicità e da Slow Food Condotta di Ravenna e vede il patrocinio e il contributo del Comune di Ravenna, il patrocinio della Provincia di Ravenna, della Regione Emilia-Romagna, della Camera di Commercio di Ravenna, di AMA Associazione Mediterranea Acquacoltori e del Consorzio Mitilicoltori dell’Emilia-Romagna. Alla manifestazione collaborano Confesercenti, Confcommercio, Legacoop Romagna e AGCI, le cooperative dei pescatori La Romagnola, Nuovo Conisub, e ancora Ulisse e la Pro Loco di Marina di Ravenna. L’iniziativa viene realizzata anche grazie ai contributi nell’ambito del IX accordo di collaborazione tra Eni e Comune di Ravenna.

“La gastronomia e in particolare l’offerta di prodotti pregiati, unici e identitari, come la Cozza Selvaggia di Marina di Ravenna, sono fra i più importanti fattori di attrattività di un territorio a fini turistici, perché chi viaggia cerca sempre di più esperienze autentiche e piacevoli come quella della buona tavola. – affermano gli organizzatori -.  La Festa della Cozza con il suo corollario di attività legate al mare e all’ambiente è una concreta occasione di rilancio economico per tutta la filiera e per il nostro turismo, in particolare sui lidi.”

Il centro della manifestazione nella tre giorni della festa è rappresentato dall’area del bacino pescherecci – fra Molo Dalmazia e l’ex Mercato del Pesce – a Marina di Ravenna dove si terranno incontri e show cooking e dove alcuni stand proporranno al pubblico le Cozze Selvagge. Gli stand saranno gestiti da: AGEOP e Associazione Ristoratori Ravennati, Amarissimo Cala Celeste, Circolo Aurora Osteria & Cultura, Ristorante del Mercato Coperto Ravenna.

IL PROGRAMMA DELLA FESTA

GIOVEDÌ 23 GIUGNO, ANTEPRIMA – Alle ore 20,30 al Ristorante Velico di Marina di Ravenna cena di apertura in collaborazione con Slow Food Ravenna, con la Cozza Selvaggia proposta dallo chef Alessandro Ferrini.

VENERDÌ 24 GIUGNO – Alle ore 17:00 in Molo Dalmazia inaugurazione della mostra fotografica Open Air e della festa. Nell’Atrio del Mercato del Pesce viene presentato il libro con  le immagini del meraviglioso mondo della Cozza Selvaggia di Marina di Ravenna Il mestiere del cozzaro, di Giovanni Segurini (il bianco e nero), Franco Ferretti (il colore) e Marco Sieni (le subacquee). Con la partecipazione di Silvia Brandi; Giulia Gulminelli e Andrea Bellati della Fondazione Eni Enrico Mattei – FEEM.

Alle ore 18:45 nello stesso luogo la Selvaggia di Marina di Ravenna interpretata dallo chef Marco Cavallucci del Ristorante Mercato Coperto Ravenna.

SABATO 25 GIUGNO – Un grande ritorno: dalle ore 10:00 Gita in Mare alle piattaforme. Un’affascinante escursione curata da ENI per apprezzare la ricchezza di un ambiente marino da cui si ricavano le gustose cozze selvagge. Le imbarcazioni in gita saranno affiancate dal gommone di CESTHA che libererà 2 tartarughe marine dopo le cure prestate nel centro di recupero di Marina di Ravenna. Dopo il ritorno in mare delle tartarughe e la raccolta delle cozze da parte dei pescatori di La Romagnola e Nuovo Conisub, durante la navigazione si degusteranno le mitiche cozze preparate dai cuochi delle cucine di bordo.

Alle ore 17:30 nell’Atrio del Mercato del Pesce incontro sul tema “Filiera e mercato del pescato. Dove si trova la Selvaggia di Marina di Ravenna?” Partecipano Giacomo Costantini, Assessore agricoltura e pesca del Comune di Ravenna, Sauro Alleati, presidente Cooperativa La Romagnola; Patrizia Masetti, AGC Agrital Emilia Romagna; Massimo Bellavista, Responsabile pesca acquacoltura Emilia-Romagna Legacoop Agroalimentare; Simone D’Acunto, direttore CESTHA Centro Sperimentale per la Tutela degli Habitat; Mauro Zanarini, Responsabile pesca Slow Food Ravenna; Sabrina Patuelli, Responsabile acquisti ittici di COOP Alleanza3.0.

Alle ore 18:30 nell’Ex Sala Aste del Pesce Happy hour con le tartarughe. Il pasto serale delle tartarughe, ospiti speciali in cura presso il CESTHA (Centro Sperimentale per la Tutela degli Habitat).

Alle ore 18:45 nell’Atrio del Mercato del Pesce la Selvaggia di Marina di Ravenna interpretata dallo chef Cristiano Amato. Degustazione della cozza di Goro con lo chef del Ristorante Aurora di Ravenna.

DOMENICA 26 GIUGNO – Alle ore 12,30 Pranzo in Pialassa: incontro conviviale nel Padellone (Capanno del Paradiso n. 90) nella Pialassa Baiona con i prodotti della valle, organizzato da Slow Food Ravenna con lo staff di cucina della condotta, cuoco Pierangelo Orselli.

Alle ore 18:30 nella Ex Sala Asta del Pesce Happy hour con le tartarughe. Il pasto serale delle tartarughe, ospiti speciali in cura presso il CESTHA.

Alle ore 18:45 nell’Atrio del Mercato del Pesce la Selvaggia di Marina di Ravenna interpretatadallo chef Mattia Borroni del Ristorante Alexander di Ravenna.

INFO: lacozzadiravenna.it