Visita istituzionale presso la Direzione Marittima dell’Emilia-Romagna

La Nave “SAN MARCO”, unità di assalto anfibio della Marina Militare, è appena giunta nel porto di Ravenna in occasione della manifestazione “Tricolore Air show 2022, che si svolgerà sul lungomare di Punta Marina di Ravenna nel pomeriggio di domani e vedrà l’esibizione anche della Pattuglia Acrobatica Nazionale dell’Aeronautica Militare.

La nave militare è stata ormeggiata alla banchina “Fabbrica Vecchia” del porto cittadino, così come stabilito nella sede della Direzione marittima di Ravenna a conclusione di un incontro fortemente voluto dal Direttore marittimo dell’EmiliaRomagna, con le rappresentanze e il cluster marittimo, al fine di raccordare lo svolgimento delle normali attività marittimo-portuali con il programma di visite a bordo della nave militare da parte della cittadinanza e delle istituzioni.

Nel pomeriggio, presso la sede della Direzione Marittima, si è svolto il saluto istituzionale tra il Comandante di Nave “SAN MARCO”, il Capitano di Vascello Edoardo BIZZARRO, e il Direttore Marittimo dell’Emilia Romagna e Comandante del Porto di Ravenna, il Capitano di Vascello Francesco CIMMINO, che ha fatto gli onori di casa. All’incontro ha partecipato anche il Prefetto di Ravenna, Dott. Castrese DE ROSA, che ha voluto salutare i due Comandanti. In tale circostanza, oltre al rituale scambio dei Crest, simboli di rappresentanza dei due Comandi, si è tenuto un colloquio nel corso del quale è stato descritto l’impiego operativo della stessa nel contesto delle forze navali d’altura della Marina Militare Italiana.

Nave “SAN MARCO”, seconda nave della classe SAN GIORGIO, è stata varata nel 1987 e Il suo abituale porto di assegnazione è la Base Navale della Marina Militare di Brindisi, dove dal 1 novembre 2013 dipende organicamente dal COMDINAV TRE.

L’Unità è stata progettata nelle sue linee essenziali per svolgere attività di trasporto di personale, mezzi materiali sia in porti attrezzati sia in zone sprovviste di porti o con attrezzature portuali limitate/disastrate e sia in litorali isolati idonei per le operazioni di sbarco. È definita una LPD (Landing Platform Dock), cioè una unità da trasporto anfibio dotata di bacino allagabile, designata per sbarcare truppe d’assalto anfibio in operazioni di proiezione di potenza dal mare. L’unità può essere infatti facilmente adattata per compiti tipo assistenza sanitaria (medica e logistica); trasporto di veicoli speciali (cucine, ospedali da campo, generatori di corrente, containers, ecc.; evacuazione della popolazione civile via mare e via elicotteri.