Campo agricolo con un lavoratore (Foto Shutterstock.com)

L’esito dei controlli disposti dall’Ispettorato del lavoro di Ravenna e Forlì – Cesena nei fondi agricoli del territorio ravennate

Nell’ambito di controlli disposti dall’Ispettorato del lavoro di Ravenna e Forlì – Cesena nel segmento dell’agricoltura sono stati riscontrati degli operai agricoli privi di ogni contratto di lavoro. Le verifiche si sono concentrate nei fondi agricoli del territorio ravennate, volte ad intercettare e prevenire i fenomeni di sfruttamento e reclutamento fraudolento della manodopera. 

Gli ispettori, con controlli mirati, hanno accertato in un fondo la presenza al lavoro di 6 operai (di nazionalità extracomunitaria) di cui 3 completamenti irregolari, ed è stata disposta, anche, la sospensione dell’attività di impresa.

In un altro fondo agricolo gli ispettori hanno trovato un altro lavoratore “in nero”. 

Le verifiche hanno consentito, anche, di accertare violazioni in materia di salute e sicurezza e nella circostanza gli ispettori hanno, ritualmente, disposto l’applicazione dei necessari dispositivi volti a prevenire gli eventi di rischio. 

Sono state verificate una decina di posizioni lavorative. All’esito sono state comminate sanzioni pari a 2mila euro. 

Sono in corso ulteriori ed approfonditi accertamenti.