Disavventura a lieto fine questa mattina a Cervia

Tanta paura, ma per fortuna lieto fine per la disavventura capitata questa mattina, martedì 19 luglio, poco dopo le 7 e trenta, quando una bambina di appena 8 anni è stata recuperata al largo di Cervia, sana e salva, dopo che si era allontanata da riva su un materassino a causa della corrente.

La segnalazione, da parte del responsabile di uno stabilimento balneare in località Pinarella di Cervia, è pervenuta alla sala operativa della Capitaneria di porto – Guardia Costiera di Ravenna alle 7. I soccorsi sono partiti immediatamente, la motovedetta CP 847 da Ravenna ed il battello pneumatico GC B 108 da Cervia, mentre veniva allertato l’elicottero dei Vigili del Fuoco di Bologna.

In un primo tempo l’equipaggio del GC B 108, arrivato in pochi minuti sul posto, ha individuato il materassino ed un altro gonfiabile, a circa due chilometri dalla costa, senza che intorno ci fosse traccia della bambina. A quel punto, il battello pneumatico è risalito verso terra, perlustrando con attenzione il tratto di mare verosimilmente percorso dal materassino alla deriva.

Poco dopo infatti, a circa millecinquecento metri da riva, l’equipaggio riusciva a scorgere in acqua la bambina, recuperandola finalmente in salvo a bordo del battello pneumatico.

Sull’accaduto è intervenuto anche il Sindaco di Cervia, Massimo Medri, che ha commentato: “A nome dell’Amministrazione comunale e della città, esprimo un sincero plauso alla Guardia costiera di Cervia per il salvataggio in mare di una bambina.

Un’operazione complessa, che ha visto uno sforzo notevole per individuare la posizione della bambina in mare aperto, dapprima su un piccolo canotto, portato al largo dalle condizioni meteo marine, dal quale poi è sbalzata fuori.

Ringrazio il Comandante Luogotenente Giuseppe Morciano e il personale dell’Ufficio Locale Marittimo di Cervia, per il tempestivo intervento che ha portato ad un felice esito l’operazione di salvataggio.

Colgo l’occasione per ringraziare la Marina Militare e la Guardia costiera che svolgono un lavoro encomiabile per la salvezza delle vite in mare e per la tutela della legalità.

Infine rivolgo un appello a tutti i bagnanti nel rispettare le segnalazioni riguardo la balneazione e le avvertenze sulle condizioni del mare, per prevenire ed evitare situazioni che possano mettere in pericolo la propria incolumità”.