Al noto imprenditore ravennate e all’editorialista di Ravenna24ore il presidente della Onlus ha consegnato una onorificenza

Duplice seduta stamattina del presidente della ‘Onlus Il Terzo Mondo’ Charles Tchameni Tchienga che ha ricevuto presso il Group SVA Ravenna in via Trieste, a Ravenna, Gianmarco Gamberini noto imprenditore ravennate, grande storico collaboratore e sostenitore della Onlus.

In un dialogo molto profondo e proficuo per entrambi, Charles e Gianmarco, hanno ripercorso i due ultimi grandi eventi organizzati con successo dalla Onlus a Ravenna, in particolare la visita di tre giorni in Emilia-Romagna precisamente a Ravenna di Sua Maestà Gaston Guemegni Re del villaggio Baleveng – Camerun. Evento culturale, solidale e di cooperazione in cui il Group SVA ha messo gratuitamente a disposizione una bellissima e lussuosa autovettura per il trasporto del Re Gaston Guemegni durante tutto il suo soggiorno.

Si è parlato anche dell’organizzazione della V edizione del trofeo “Josianne Tchameni” – Giornata dedicata All’integrazione e alla solidarietà multietnica tenutasi il 6 agosto 2022 allo Stadio Bruno Benelli di Ravenna Calcio.

La seconda seduta del presidente Tchienga si è tenuta in via Bernini, presso la sede di Publimedia, con Carlo Serafini, noto editorialista di Ravenna24ore.

Durante il colloquio, oltre a ripercorrere l’evento della visita nel nostro territorio del Re del villaggio Baleveng Sua Maestà Gaston Guemegni durante il quale proprio l’editorialista in rappresentanza del presidente di ‘Cuore e Territorio’ fu presente nella sala consigliare del comune di Ravenna per accoglierlo; Carlo e Charles hanno anche parlato dell’organizzazione del prossimo viaggio umanitario in Camerun durante quale sarebbe un onore ed una opportunità concreta per l’APS Cuore e Territorio e Ravenna24ore di far parte della delegazione.

Tchameni ha colto l’accasione per ringraziare sia l’imprenditore Gianmarco Gamberini che l’editorialista Carlo Serafini con una onorificenza consegnando loro una targhetta di riconoscimento per la partecipazione rispetto alla generosità dimostrata nei confronti dei numerosi bambini e bambine della ‘scuola primaria bilingue Marie Curie’ di Baleveng in Camerun. -Poiché il sorriso di un bambino è per noi un punto di crescita.