Attivisti in marcia per il clima “Contro i Rigassificatori

Manifestazione organizzata dal Coordinamento Ravennate Per Il Clima Fuori dal Fossile

Si è svolta la seconda manifestazione contro il rigassificatore: dopo il presidio che ha avuto luogo sabato 30 luglio 2022 a Marina di Ravenna, ieri, domenica 11 settembre, alle 9 è partita dal Pala de André la marcia per il clima “Contro i Rigassificatori” terminata poi a Punta Marina.

Gli organizzatori del Coordinamento Ravennate Per Il Clima Fuori dal Fossile scrivono: “Siamo qui per denunciare la speculazione esercitata dai colossi del fossile, le bugie che ogni giorno ci vengono propinate per giustificare l’inarrestabile espansione del sistema estrattivista, e la complicità di gran parte della politica nel voler imporre scelte dannose per il clima, per l’ambiente, per il futuro delle nuove generazioni e anche per le condizioni di vita delle persone e delle famiglie.

I rigassificatori che si vogliono imporre a Ravenna, a Piombino e in diversi altri luoghi del Paese, e in generale la filiera del gas liquefatto, ci legano sempre di più alla dipendenza energetica da altri stati, non risolveranno il problema dei costi delle bollette, peggioreranno la qualità dell’aria e le condizioni di salute della popolazione, renderanno più insicuro il nostro territorio. E per la loro relizzazione c’è già chi teorizza di militarizzare i territori dove si manifesta il dissenso, compromettendo i diritti democratici…” concludono.

Hanno partecipato alla marcia quasi un centinaio di persone e diverse sigle ed associazioni.